Benevento, dissequestrato lo Stir di Casalduni dopo l’incendio di agosto

10

Dissequestrata l’area dello Stir di Casalduni, sottoposta a sequestro il 24 agosto scorso dopo l’incendio sprigionatosi nell’impianto di lavorazione di rifiuti il 23 agosto. Il decreto, emesso dalla procura sannita, è stato eseguito dai carabinieri del Roni del Comando provinciale di Benevento e del Noe di Napoli. “L’area – informa una nota del procuratore Aldo Policastro – è stata restituita al gestore, la società Samte e all’ente proprietario, ossia la Provincia di Benevento, mantenendo fermo l’originario provvedimento di sequestro limitatamente agli impianti e alle attrezzature che saranno oggetto di ulteriori necessari approfondimenti di natura tecnica”. Il provvedimento eseguito oggi è “nel solco dei precedenti provvedimenti che già consentivano, e anzi auspicavano, un rapido smaltimento dei rifiuti ivi ancora allocati in notevole quantità all’interno dell’impianto e sulle aree circostanti e consente di procedere a quanto ritenuto utile e necessario dalle pubbliche amministrazioni interessate in relazione all’importante impianto”.