Beni confiscati e mai utilizzati
Cantone: Così lo Stato è sconfitto

41

Vedere beni confiscati che sono ancora in uno stato non eccezionale, che non vengono utilizzati, è come assistere ad una sconfitta delle istituzioni e dello Stato perché Vedere beni confiscati che sono ancora in uno stato non eccezionale, che non vengono utilizzati, è come assistere ad una sconfitta delle istituzioni e dello Stato perché qualcuno può pensare che si stava meglio quando si stava peggio”. Lo afferma il presidente dell’Autorità nazionale anticamorra, Raffaele Cantone, intervenendo oggi a Giugliano alla consegna ad un’associazione Onlus di un bene confiscato alla criminalità. “Il sacco del territorio è avvenuto nel silenzio dei cittadini, silenzio che molto spesso sa di complicità“, aggiunge Cantone. E a proposito dei problemi ambientali afferma: “Della Terra dei Fuochi si parla sempre di meno, è scomparsa dai giornali. Ma non è vero che c’è stata sottrazione di risorse. Dove sono tutte quelle migliaia di cittadini che sono scesi in piazza?“. A giudizio del presidente dell’Anac c’è stata però anche una errata valutazione del fenomeno: “la vicenda dei roghi tossici non ha nulla a che vedere con la criminalità; il problema serio è quello dell’interramento dei rifiuti nocivi e tossici“.