Beppe Grillo a processo il 13 giugno per aver aggredito un giornalista

84
in foto Beppe Grillo (Imagoeconomica)

È stata fissata per il 13 giugno prossimo l’apertura del processo che vede imputato Beppe Grillo per i reati di violenza privata e lesioni personali ai danni del giornalista Francesco Selvi al tribunale di Livorno: la procura di Livorno ha emesso il decreto di citazione a giudizio. I fatti risalgono al 7 settembre del 2020 quando sulla spiaggia di Marina di Bibbona (Livorno) Francesco Selvi stava cercando di intervistare Beppe Grillo per la trasmissione di Rete4 “Dritto e Rovescio”. Grillo, secondo l’accusa, strappò di mano il cellulare al giornalista e lo spinse per le scale dello stabilimento balneare dove si trovava procurandogli un trauma distorsivo al ginocchio sinistro. Da qui la denuncia per violenza privata e lesioni fatta dal giornalista alla Procura di Livorno. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Livorno, Mario Profeta, aveva respinto la richiesta del pubblico ministero Sabrina Carmazzi di archiviazione per violenza privata nei confronti di Beppe Grillo ai danni del giornalista.