Berlusconi denuncia Di Maio

59

Roma, 9 feb. (AdnKronos) – “Di Maio mi attacca sul Cara di Mineo? Solo una risposta, ho incaricato di occuparsene ai miei legali, ho già dato incarico di denunciarlo”. Lo dice Silvio Berlusconi, intervenendo a Circo Massimo, su Radio Capital, dopo le accuse del leader di M5S che ha detto come “il Cara di Mineo lo hanno istituito i leghisti e i forzisti, su cui hanno fatto business gli uomini di Berlusconi”.

“Il razzismo in Italia non esiste, ma se rinunciamo a controllo e contrasto dell’immigrazione può arrivare”, ha detto ancora Berlusconi aggiungendo: “Ma che cosa dobbiamo fare con i 600mila migranti che non hanno titolo a stare in Italia, lasciarli delinquere? – si domanda – Sono la manodopera ideale per la criminalità e anche, forse, per il terrorismo”.

Ritorno del fascismo? “Se gli italiani hanno paura la colpa è della politica dei governi di sinistra, nella sua miopia, la sinistra, non capisce che i rigurgiti neofascisti nascono dal fatto che i cittadini non si sentono tutelati dallo Stato”, ha sottolineato l’ex premier. “Non mi preoccupano i rigurgiti neofascisti, che sono limitati, ma mi preoccupa che i cittadini non siano protetti”, ha detto ancora.

Parlando dei presunti ‘impresentabili’ nelle liste del suo partito, il leader azzurro ha detto: “Si è innocenti fino alla condanna definitiva, e anche le condanne definitive, spesso, non sono indice di sicura colpevolezza”. “Guardi il mio caso, ad esempio”, ha poi aggiunto.