Bezos ci riprova con la Luna, nuova proposta alla Nasa

11

Washington, 27 lug. (Adnkronos) – Dopo il successo del volo suborbitale della navicella New Shepard di Blue Origin con tre turisti spaziali a bordo, Jeff Bezos ci riprova con Luna. Il magnate e fondatore di Amazon ha inviato una lettera a nome della sua Blue Origin all’amministratore dell’agenzia spaziale Usa, Bill Nelson, con un’offerta a coprire i costi fino a 2 miliardi di dollari – quest’anno e nei prossimi due anni – per lo sviluppo e la produzione di un lander lunare. E siccome Bezos ama giocare con le coincidenze, sul sito di Blue Origin la notizia della lettera alla Nasa é stata postata proprio a ridosso dei 50 anni dell’Apollo 15, lanciata il 26 luglio del 1971, prima missione in cui gli astronauti – David R. Scott, Alfred M. Worden e James B. Irwin – hanno utilizzato l’Apollo Lunar Surface Drill e il Lunar Roving Vehicle.