Bike Sharing, a Napoli si parte a luglio: servizio fruibile attraverso l’App Amicar

233

Sensibilizzare i giovani sul contrasto agli effetti del cambiamento climatico e promuovere, allo stesso tempo, nuove forme di mobilità sostenibile. Questi i fini dell’accordo, “A Ruota Libera”, siglato da Amicar Sharing, servizio promosso dal gruppo di imprese sociali Gesco, il Corso di Studi in Sviluppo Sostenibile e Reti territoriali (SRT) del Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II di Napoli (DiARC) e NHP, azienda specializzata nella ricerca e nella sperimentazione di nuove tecnologie e modelli per l’efficientamento energetico. Il progetto è patrocinato dal FAI Campania. Fino a giugno l’accordo permetterà agli studenti di girare la città utilizzando in maniera completamente gratuita le bici a pedalata assistita della flotta Amicar di Napoli.  “A Ruota Libera” precede il vero e proprio lancio del servizio di Bike Sharing, che partirà a luglio e sarà fruibile attraverso l’app Amicar. Gli iscritti alla piattaforma, dopo questa prima fase di sperimentazione, potranno scegliere tra 80 auto elettriche e 50 bici a pedalata assistita. L’hub di partenza sarà il Supergarage di via Shelley (non lontano da Palazzo San Giacomo); mentre un altro hub verrà installato presso il ristorante Il Poggio di Poggioreale. A regime, il servizio provvederà a distribuire ulteriori 8 postazioni nei punti nevralgici della città coprendo l’intero territorio urbano. Attualmente il servizio conta circa 4500 utilizzatori.