Bill, Mark e Jeff: le tasche più gonfie del mondo

29

Roma, 28 dic. (AdnKronos) – Ricchi, sempre più ricchi. Secondo il Bloomberg Bilionaire Index nel 2017 il patrimonio dei 500 uomini più ricchi al mondo è aumentato di quasi un quarto rispetto all’anno scorso (+23%), arrivando a toccare la cifra modica, si fa per dire, di 5.300 miliardi di dollari. Chi ha guadagnato di più è stato il numero uno di Amazon, Jeff Bezos che, con i suoi 99,6 miliardi di dollari, spodesta l’altro storico ‘Paperone’, il cofondatore di Microsoft Bill Gates, fermo a 91,3 miliardi.

Al terzo posto si piazza il guru della finanza Warren Buffett, con un patrimonio che si aggira intorno agli 85 miliardi, seguito dal patron di Zara Amancio Ortega, con circa 75 miliardi. Quinto sul podio è il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, con i suoi 73 miliardi, cui fanno seguito il proprietario del colosso francese del lusso LVMH Bernard Arnault (63.6 miliardi), l’imprenditore messicano Carlos Slim (62.3 miliardi) e il cofondatore della ‘software house’ Oracle Larry Ellison (53.1). Chiudono la top ten dei ‘Paperoni’ del pianeta il cofondatore di Google Larry Page e il fondatore di Ikea Ingvar Kamprad.

Tra i cinque italiani presenti nella lista vi sono, invece, ‘Mister Nutella’ Giovanni Ferrero che, con un patrimonio di oltre 24 miliardi, si piazza al 33esimo posto, e il fondatore di Luxottica Leonardo Del Vecchio, al 37esimo posto con i suoi 22 miliardi. Al 158esimo posto si colloca invece Paolo Rocca, alla guida insieme al fratello del colosso industriale Techint, mentre, poco più giù, l’ex premier Silvio Berlusconi guadagna il 177esimo con 8,5 miliardi e lo stilista Giorgio Armani occupa la 191esima posizione con un patrimonio di circa 8 miliardi.