Bimbo rapito da madre, torna in Italia

22

(ANSA) – SANT’ARSENIO (SALERNO), 30 GEN – Dopo anni di attese e di ricerche, rientreranno oggi in Italia Sergio S. con il figlio Francesco, di 8 anni. L’operaio 43enne di Sant’Arsenio (Salerno), ha riabbracciato a Caracas l’altro giorno suo figlio dopo cinque anni, ovvero da quando il piccolo, all’età di 3 anni, fu rapito da sua madre, e portato dal Vallo di Diano (Salerno) in Venezuela.
    L’aereo su cui viaggiano, partito dall’aeroporto di Caracas, atterrerà nel tardo pomeriggio a Roma. Dopo tante peripezie e battaglie legali, Sergio S. con l’aiuto di alcuni investigatori privati, è riuscito a ritrovare il suo bimbo nascosto dalla madre a San Cristobal, piccolo centro al confine tra il Venezuela e la Colombia.
    “Il bimbo per cinque anni ha vissuto da fuggiasco – spiega Enrico D’Amato, legale della famiglia – ed in condizioni precarie anche dal punto di vista igienico-sanitarie. A nome di Sergio ringraziamo l’ambasciata ed il consolato italiano in Venezuela per l’assistenza ricevuta in questi giorni”.
   

(ANSA) – SANT’ARSENIO (SALERNO), 30 GEN – Dopo anni di attese e di ricerche, rientreranno oggi in Italia Sergio S. con il figlio Francesco, di 8 anni. L’operaio 43enne di Sant’Arsenio (Salerno), ha riabbracciato a Caracas l’altro giorno suo figlio dopo cinque anni, ovvero da quando il piccolo, all’età di 3 anni, fu rapito da sua madre, e portato dal Vallo di Diano (Salerno) in Venezuela.
    L’aereo su cui viaggiano, partito dall’aeroporto di Caracas, atterrerà nel tardo pomeriggio a Roma. Dopo tante peripezie e battaglie legali, Sergio S. con l’aiuto di alcuni investigatori privati, è riuscito a ritrovare il suo bimbo nascosto dalla madre a San Cristobal, piccolo centro al confine tra il Venezuela e la Colombia.
    “Il bimbo per cinque anni ha vissuto da fuggiasco – spiega Enrico D’Amato, legale della famiglia – ed in condizioni precarie anche dal punto di vista igienico-sanitarie. A nome di Sergio ringraziamo l’ambasciata ed il consolato italiano in Venezuela per l’assistenza ricevuta in questi giorni”.