BioInItaly, al Ceinge di Napoli l’unica tappa del Sud

167

Il 6 febbraio 2019 il Ceinge ospiterà il BioInItaly National Roadshow, unica tappa a Napoli e al Sud Italia dell’evento dedicato ai ricercatori, alle imprese ed agli aspiranti imprenditori biotech.
I ricercatori che lavorano nel campo delle biotecnologie e delle nanobiotecnologie (quest’anno riguardanti Circular Bioeconomy e Life Science) hanno l’opportunità di presentare e sottoporre alla valutazione di una commissione di esperti la propria startup o il proprio piano imprenditoriale. Si tratta di un primo passo verso esperienze e occasioni internazionali: le proposte più interessanti, infatti, saranno selezionate per l’edizione 2019 del BioInItaly Investment Forum & Intesa San Paolo Start-up Initiative, la manifestazione che fa incontrare le idee italiane più innovative, con investitori provenienti da tutto il mondo.

Che cos’è il BioInItaly
Nato nel 2008 e promosso da Assobiotec, il BioInItaly Investment Forum permette alle imprese innovative operanti nel settore delle biotecnologie e ai progetti di impresa alla ricerca di nuovi fondi, di incontrare investitori internazionali. Dal 2010 è affiancato all’Intesa Sanpaolo Start-up Initiative e dal 2015 viene preceduto da un roadshow nazionale, finalizzato alla raccolta e alla selezione delle proposte più interessanti.
Una volta superata la selezione dei National Roadshow, i progetti saranno ammessi direttamente al Boot-Camp, la due giorni di formazione, propedeutica agli incontri veri e propri con gli investitori, che si terranno in Italia, a Milano, presso Cariplo Factory, il prossimo 16 e 17 aprile, con una prima giornata dedicata alla Circular Bioeconomy e la seconda alle Biotecnologie applicate alla Salute.
La giornata napoletana, organizzata dal Ceinge di Napoli, in collaborazione con l’incubatore certificato Campania NewSteel, si terrà nella sede del Centro di Biotecnologie avanzate di via Gaetano Salvatore a partire dalle 10.00 e sarà strutturata in tre momenti: una tavola rotonda, alla quale seguiranno le presentazioni delle proposte innovative e la proclamazione dei vincitori della competition.
Darà il benvenuto il presidente del Ceinge, professore Pietro Forestieri. Interverranno l’assessore alle Startup, Innovazione, Internazionalizzazione della Regione Campania, Valeria Fascione, e il professore Gaetano Manfredi, rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, mentre il professore Lucio Pastore (responsabile start-up e spin-off del Ceinge), darà il via ai lavori. Ci saranno, inoltre, Mario Bonaccorso, responsabile Bioeconomia di Assobiotec e Federica Tortora, Intesa San Paolo, che illustreranno i risultati di undici edizioni. Dal 2008 ad oggi l’Investment Forum ha fatto registrate un trend in continua crescita per numero di partecipanti, di investitori e company, con oltre 500 progetti screenati, più di 140 startup finaliste e circa 19 imprese di successo.

Best practice e la rete di supporto locale
Vincenzo Lipardi, Vicepresidente di Campania NewSteel e Eleonora Leggiero, giovane ricercatrice del Ceinge, apriranno la sezione best practice. In particolare, la dott.ssa Leggiero vincitrice con Virocol della scorsa edizione, racconterà il suo anno di esperienze con il virus che cura il colesterolo, tra incontri con investitori internazionali e esperimenti in laboratorio, fino alla pubblicazione dei risultati su Gene Therapy e al brevetto.

Le idee imprenditoriali innovative
Software e attrezzature di ultima generazione per combattere le infezioni acquisite in ospedale (HAI), ma anche tecnologia 3D e materiale biocompatibile al servizio di delicatissimi interventi chirurgici. Sono solo alcune delle idee innovative che saranno presentate nel corso del Roadshow napoletano. Saranno illustrati, inoltre, i risultati di una ricerca che mira a sconfiggere le infezioni causate da batteri multi-farmaco-resistenti. E ancora: un progetto di recupero e riconversione dei reflui prodotti dalle industrie casearie e un sistema di monitoraggio ambientale delle aree di lavoro ad alta tecnologia.
La commissione esaminatrice sarà presieduta da Mario Mustilli, presidente di Sviluppo Campania.
Le conclusioni e la premiazione sono affidate all’assessore Fascione e a Mariano Giustino, amministratore delegato del Ceinge-Biotecnologie avanzate, che illustrerà le prospettive del Ceinge in materia di sviluppo di startup.