Bioplastiche da amido di mais e scarti di arance e cacao

52

Pitture ecosostenibili ricavate da scarti di amido di mais, di arancia e cacao. Le ha realizzate il Gruppo Boero, leader nell’industria delle vernici per Edilizia e Yachting, in collaborazione con il team di ricerca Smart Materials dell’Istituto Italiano di Tecnologia, dopo due anni di ricerche. Queste bioplastiche sono state testate come possibile alternativa ai pigmenti tradizionali utilizzati nelle pitture per interni. Le microparticelle di bioplastica da amido di mais, essendo di colore bianco, sono state testate come alternativa al tradizionale pigmento bianco ed opacizzante per la realizzazione di pitture base bianco-neutre, poi tinteggiate con diverse colorazioni. Utilizzando le microparticelle bioplastiche provenienti da scarti di arancia e cacao, rispettivamente di colore arancione e marrone, sono state realizzate delle pitture colorate (Giallo Arancia e Marrone Cacao). La materia prima utilizzata proviene dagli scarti di lavorazione dell’industria agroalimentare. Le pitture sperimentali sono attualmente in fase di test presso il Centro di Ricerca e Sviluppo “Riccardo Cavalleroni”, sito all’interno del PST, il Polo Scientifico Tecnologico di Rivalta Scrivia (Alessandria), adiacente agli stabilimenti del Gruppo Boero.