Blockchain, criptovaluta e protezione dei dati digitali: esperti a confronto alla Federico II

18

Si intitola “Insert Law to Continue”: è una due giorni, oggi e domani, dedicata alla democrazia diretta, la risoluzione online delle controversie, lo sviluppo e la tutela dall’intelligenza artificiale e dalla robotica, la messa in sicurezza e la protezione del dato digitale, la tecnologia blockchain e l’uso di strumenti di pagamento sulla scia del bitcoin. Sono oltre 100 i relatori che si alterneranno durante il convegno. Il punto focale verso cui volge la due giorni e’ costituito non tanto dai cambiamenti introdotti dalle tecnologie del digitale, dal consolidamento di alcune linee di tendenza che appaiono le dominanti per il futuro e che gia’ esplicano i loro effetti nel presente. Da questo punto di partenza – fanno sapere gli organizzatori – e’ necessario preparare la regolamentazione giuridica piu’ efficiente, che permetta una piena e pacifica condivisione sociale delle risorse scaturenti da queste tecnologie. “E’ una due giorni di grandissimo pregio – ha commentato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in apertura del convegno – Un’occasione che mette insieme il Comune e l’Universita’ Federico II con il Dipartimento di Giurisprudenza”. De Magistris ha ricordato che, come Comune, “siamo stati iprimi a dotarci di una delibera su criptovaluta e blockchain. “Siamo orgogliosi di questo – ha evidenziato – E’ una delibera gia’ in applicazione e diffondera’ la sua azione propositiva e positiva in tutta la citta’ per un’economia circolare e l’importante lotta a corruzione e trasparenza”. “In questo Napoli e’ laboratorio – ha concluso – e’ fortemente innovativa”.