Bmt, inaugurazione col sottosegretario Bianchi: Turismo grande speranza per il Sud

67

“Il turismo rappresenta la grande speranza per il Sud, per la Campania, per Napoli. È uno dei settori più promettenti e può essere sbocco lavorativo per tanti ragazzi che vogliamo possano restare nel Mezzogiorno”. Queste le parole del sottosegretario ai Beni culturali e al Turismo, Dorina Bianchi, intervenuta a Napoli alla giornata inaugurale della Bmt (Borsa Mediterranea del Turismo). I numeri dicono che il 20-25 per cento delle imprese turistiche del Paese si trovano nel Mezzogiorno, sono 70 mila gli occupati e il valore aggiunto dato dalle aziende turistiche del Sud è pari a 2 miliardi e mezzo. “Come Governo – ha sottolineato – abbiamo lavorato per promuovere non solo le meravigliose città presenti nel nostro Paese ma anche per far conoscere le tantissime piccole realtà di cui il Sud è ricco. Oggi – ha concluso – c’è la consapevolezza che le istituzioni sono al fianco degli operatori impegnati nei settori del turismo e della cultura, ambiti in cui l’Italia è leader in Europa e nel mondo”.
“La Regione Campania è la seconda regione in Italia per capacità di attrarre flussi turistici ed è nostro intento far sì che sia sempre di più destinazione di attrazione turistica” ha detto l’assessore regionale al Turismo della Regione Campania, Corrado Matera, nel corso dell’inaugurazione. Matera ha sottolineato l’azione messa in campo da Palazzo Santa Lucia a favore del turismo perché – ha spiegato – “vogliamo voltare pagina e far guardare il nostro territorio con occhi nuovi”. In questa direzione l’esponente della Giunta regionale ha ricordato “il grande investimento” fatto per la Bmt e “l’importante azione di promozione del marchio Campania sia a livello nazionale che internazionale”. Tante le proposte per gli operatori presso lo stand della Regione Campania: dalle Vie del Mare che collegano le isole e la costiera fino a località del Cilento, il ricco cartellone di eventi che nella stagione estiva saranno realizzati in diverse località tra cui il Premio Penisola Sorrentina ed anche il nuovo progetto degli itinerari religiosi con cui si punta ad attrarre i grandi numeri del turismo legato al culto.
“Il turismo e la cultura non sono solo una certezza per l’oggi ma devono essere soprattutto un’opportunità per la creazione di tanti posti di lavoro per i nostri giovani. Stiamo lavorando in questa direzione e siamo convinti che solo attraverso la cooperazione sempre più stretta tra pubblico e privato questo si possa realizzare” ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. De Magistris ha ricordato che gli ultimi dati sul turismo in Italia “indicano che Napoli è la città che è maggiormente cresciuta per turismo e cultura. È un risultato frutto di un grande lavoro e iniziative come la Bmt ci aiutano a far conoscere sempre di più nel mondo Napoli e le tante opportunità che offre”. Dal sindaco una promessa: “Il nostro obiettivo è far crescere ancora di più il turismo mantenendo intatta l’identità della città. Non vogliamo che la massificazione turistica ne modifichi caratteristiche e contraddizioni”.