Bmt, l’assessore Matera: 24 distretti per il rilancio del turismo

76
in foto Corrado Matera, assessore al Turismo della Regione Campania

Mettere a sistema il turismo creando strategie specifiche per i diversi territori. Con questo scopo nascono in Campania 24 distretti turistici. A illustrare il progetto, presentato alla Bmt (Borsa mediterranea del turismo) in corso alla Mostra d’Oltremare, l’assessore regionale al Turismo, Corrado Matera. “Come Regione – ha spiegato Matera – abbiamo accompagnato questo progetto perché riteniamo che l’accordo pubblico privato sia una grande occasione per la Campania. È una norma che fa crescere l’intero territorio e che inizia davvero a semplificare le cose”. I 24 distretti possono essere suddivisi in tre macro aree: zone interne, costa e città. Ogni distretto lavorerà sulle proprie specificità valorizzandole. Nelle zone interne attenzione ai borghi, alle tradizioni, alla natura con passeggiate nei boschi e all’enogastronomia; lungo la costa si punterà a dare più forza alla risorsa mare intercettando anche altre tipologie di turismo mentre nelle città l’azione di programmazione turistica si incentrerà sulla cultura e sui beni artistici e architettonici. “Penso – ha aggiunto l’esponente della Giunta regionale – che ci siano le condizioni affinché la Campania sia il più grande distretto turistico del mondo ma per raggiungere l’obiettivo – ha sottolineato – bisogna definire una governance che provi a semplificare le azioni che molto spesso oggi competono a più enti”. La parola chiave per il buon funzionamento dei distretti è “semplificazione”. “Siamo sulla buona strada – ha concluso Matera – Oggi iniziamo un percorso e sono convinto che facendo sintesi tra le istituzioni e coinvolgendo il privato riusciremo a raggiungere numeri di visitatori ancora più importanti di quelli che già abbiamo toccato”. Con la realizzazione dei distretti la Campania punta anche a diversificare l’offerta turistica così da attrarre turisti tutto l’anno. I 24 distretti sono: Ager Nolanus, Alta Irpina, Appia Antica, Atargatis, Aversa Normanna-Campania Felix, Capri Isola Azzurra, Cilento-Sele-Tanagro-Valle di Diano, Cilento blu, Costa di Amalfi, Flegreo, Irpina del Principe e dei Tre Re, Isola di Procida, Isola verde d’Ischia, litorale Domizio, Matese, Napoli Parthenope, Partenio, Penisola sorrentina, Policastro, Pompei-Monti Lattari-Valle Sarno, Riviera salernitana, Sele Picentini, Vallo di Lauro-Antico Clanis e Viaticus.