Bolaffi, auto classiche all’asta alla Pista di Lainate

49

Torino, 20 mag. (AdnKronos) – Aste Bolaffi torna in pista con una nuova vendita all’incanto di  auto da collezione il 24 maggio alla Pista di Lainate, nel milanese. Il catalogo include 53 autovetture d’epoca e tre lotti di automobilia e spazia da esemplari degli anni Sessanta, come la rara Lancia Appia Coupé Pinin Farina 1960 (stima 25.000-30.000 euro), fino ad auto degli anni Duemila, tra cui la Porsche 911 997 GT2 Turbo 2008 in condizioni pari a nuovo (stima 155.000-185.000 euro).

Il top lot dell’asta è la Dino 246 GT Berlinetta 1972 con soli due proprietari da nuova, (stima 300.000-330.000 euro). L’asta si rivolge, da un lato, ai grandi collezionisti alla ricerca di auto uniche e importanti e, dall’altro, a collezionisti e appassionati desiderosi di un buon esemplare dei modelli più classici. Per questo tra le vetture offerte, l’Alfa Romeo Giulietta Spider 1.3 1959, Ex Targa Florio (stima 115.000-130.000 euro), la Porsche 911 E 2.4 Targa 1973 (stima 120.000-150.000 euro), la Triumph TR3A 1959 (stima 35.000-40.000 euro), la Fiat Dino 2000 Spider 1967 (stima 40.000-55.000 euro).

Presenti anche alcuni modelli dalla produzione limitatissima, come la Fiat 1500 Siata TS 1964 (stima 25.000-30.000 euro) o la Fiat 600 Coupé Viotti 1958, (stima 25.000-30.000 euro), oltre una nutrita serie di youngtimer, ben rappresentate dalla Golf GTI 1.6 1981 (stima 15.000-20.000 euro) e la Lancia Delta Integrale 16V Evoluzione 1 1991 (stima 50.000-60.000 euro). Degli anni Settanta sono proposte due straordinarie Bmw 2002 Turbo 1974 (stima 105.000-115.000 euro) e 2002 Tii Alpina A4S 1974 (stima 95.000-105.000 euro).

Tra le auto più divertenti in catalogo, una Fiat Jungla 600 Savio del 1970 (stima 15.000-20.000 euro), un Volkswagen T1 ‘Samba Bus’ 21 Vetrini del 1963, simbolo di intere generazioni degli anni Sessanta e Settanta (stima 85.000-95.000 euro) e un  Unimog 411 prodotto nel 1959 nello stabilimento Mercedes-Benz Werk di Gaggenau, icona per i collezionisti di tutto il mondo (stima 45.000-55.000 euro). Spicca infine, tra i lotti di automobilia, la Targa Florio del 1921 in bronzo di Duilio Cambellotti proveniente da un’importante collezione italiana e in perfette condizioni strutturali ed estetiche (stima 25.000-30.000 euro).