Bonifica Resit Giugliano, Galletti: Sarà completata a gennaio 2018

9

La bonifica della ex-discarica Resid di Giugliano (Napoli) è rallentata questa estate per un contenzioso con una delle ditte incaricate, ma i lavori ora sono ripresi, hanno raggiunto il 40% e devono concludersi entro il 28 gennaio 2018. Lo ha spiegato il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, rispondendo a una interrogazione alla Camera. “Verso la fine di luglio 2017 – ha detto Galletti – i lavori di messa in sicurezza della ex discarica Resit a Giugliano (Napoli) hanno registrato un forte rallentamento a causa delle problematiche insorte tra le imprese costituenti l’Ati (Associazione Temporanea Imprese) che hanno portato al ritiro delle maestranze e dei mezzi di una delle società costituenti l’Ati. Il ritardo nell’avanzamento dei lavori è da addebitare anche alle difficoltà operative connesse al sito e al reperimento delle materie prime, in particolare del terreno naturale di ricoprimento della discarica, i cui primi cumuli sono stati approvvigionati solo a gennaio 2017”. “La Stazione Appaltante Sogesid – ha proseguito il ministro – ha verificato il soddisfacimento dei presupposti di prosecuzione dei lavori in oggetto e, pertanto, ha ritenuto che la Treerre s.r.l. possa proseguire quale unica affidataria i lavori medesimi. La stessa Sogesid, in funzione dei dati e delle informazioni fornite dall’impresa Treerre s.r.l. ha predisposto una bozza di cronoprogramma che prevede la conclusione dei lavori entro il 28 gennaio 2018. Alla data odierna, si può affermare che lo stato di avanzamento dei lavori è pari a circa il 40% e sono state realizzate tutte quelle opere che scongiurino il rischio di danni ambientali”.