Bonifiche Lo Uttaro e Bortolotto, confronto in Consiglio regionale

64

La III Commissione speciale “Terra dei Fuochi, bonifiche ed ecomafie” del Consiglio regionale della Campania si è riunita per discutere dello “Stato di attuazione del Piano Regionale delle Bonifiche della Regione Campania con riferimento in prima Audizione alle Aree Vaste ‘Lo Uttaro’ e ‘Bortolotto'”. All’audizione, presieduta dal consigliere regionale Gianpiero Zinzi, hanno partecipato la segretaria Maria Muscarà ed i consiglieri regionali Francesco Emilio Borrelli, Michele Cammarano; il sindaco e l’assessore all’Ambiente del Comune di Castel Volturno, rispettivamente Dimitri Russo e Anastasia Petrella; il direttore Bonifiche, il responsabile del procedimento e il geologo della Sogesid, rispettivamente Carlo Messina, Giuseppe Alfano e Paolo Martines; il dirigente Arpac Agostino Delle Femmine, il dirigente ed il responsabile del Settore Ambiente del Comune di Caserta, rispettivamente Marcello Iovino e Giuseppe D’Auria; il funzionario Uod Bonifiche della Giunta regionale della Campania, Mariarita Omaggio, il funzionario Dg Ambiente della Regione Campania, Vittorio Picariello. “Le risultanze delle analisi illustrate nel corso dell’audizione – dice il consigliere regionale Gianpiero Zinzi – evidenziano che non ci sono superamenti delle Concentrazioni della Soglia di Contaminazione. E’ un dato che rassicura, ma non basta. La discarica Nuova Lo Uttaro merita un’attenzione ed una programmazione particolare. Per quanto concerne Bortolotto attendiamo l’elaborazione del progetto definitivo di messa in sicurezza di emergenza, ma questo porta ad affrontare un nuovo aspetto del quale chiederò conto alla Giunta regionale. La carenza di personale del Dipartimento Arpac di Caserta mette a rischio anche la possibilità di monitorare le fasi di realizzazione dell’intervento. E’ una situazione che va risolta con celerità per poter affrontare le problematiche ambientali del nostro territorio”.