Bonus casa, in 20 anni incentivi per 263 miliardi di euro

55

Dal 1998 al 2017 gli incentivi fiscali per la casa ammontano a 263 miliardi di euro, di cui 230 miliardi per le ristrutturazioni edilizie. Con queste agevolazioni, anche se ”formalmente sembrano negative”, ”è ovvio che lo Stato ci guadagna”. ”Si stima saldo positivo di 8,8 miliardi di euro”. Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, in audizione nella commissione Ambiente della Camera. ”Esiste una rilevanza sociale delle misure fatte dal 1998 al 2017”, osserva il ministro, parlando delle diverse misure che sono state inserite nel tempo. ”Si stimano 16 milioni di interventi” nei quasi vent’anni osservati, spiega il ministro. Lo strumento è quindi stato utilizzato dal ”62% famiglie italiane”. Il suo successo è dovuto al fatto che ”è facile da usare”. Bisogna quindi ”fare attenzione a non complicare lo strumento, perché la crisi edilizia è ancora molto profonda”. I dati, osserva Delrio, dimostrano che su 135 miliardi di investimenti solo 43 miliardi sono destinati alle nuove costruzioni. ”Quindi è una quota piccola; ormai il grosso degli investimenti è fatto con la manutenzione straordinaria”. ”Non ci dovrebbero essere dubbi a confermare queste misure e renderle più stabili”.