Book of Ra: un gioco tra mito e realtà

71

Dall’Italia alla Francia, dalla Spagna fino alla Romania, sono davvero tanti milioni in ogni angolo d’Europa e non solo i fan di Book of Ra, una delle più longeve slot machine nella storia dell’industria del gambling e che ha fatto davvero la fortuna della software house Novomatic.
Da ben oltre 14 anni, che sia nei siti online, dove magari avrete provato book of ra gratis, oppure nelle sale slot, campeggia sempre in gran spolvero la figura dell’archeologo in stile cinematografico alla Indiana Jones alla ricerca dei tanti misteri ancora irrisolti di una civiltà davvero affascinante ancora al giorno d’oggi come quella dell’Antico Egitto.
Probabilmente più di un utente si è chiesto giocando a questa slot: ma il libro di Ra, presente anche graficamente nell’amata slot sia come simbolo Scatter che come simbolo Jolly, esiste veramente o si tratta di una invenzione? E la risposta è assolutamente affermativa: il libro di Ra è realmente esisto! Iniziamo a fare subito una importante distinzione per essere chiari e non fare alcun tipo di confusione. Esiste un libro di Ra molto recente, scritto nel corso degli anni ’60 del secolo scorso, il novecento, ma non ha niente a che vedere con l’amata slot e con il book of ra “originale”. Quindi se volete approfondire con qualche ricerca, non dimenticate di tenere a mente questa importante distinzione.
Bisogna invece tornare molto più indietro nel tempo, al già citato Antico Egitto e dunqe all’originale libro di Ra che altro non era che uno scritto considerato assolutamente sacro dal popolo che ha costruito le ancora splendide piramidi nelle terre del Nord Africa. Nel testo tra le altre cose, c’era tutta la descrizione dei passaggi che al momento dell’acquisizione del potere ogni faraone, il monarca assoluto di quei tempi, doveva fare in modo certosino, nel rituale chiamato la rigenerazione del sole.
Pensate che erano ben 75 le invocazioni che doveva fare il faraone, indirizzate a tutte le differenti manifestazioni del Dio Ra. Tutte le litanie poi dovevano essere fatte a memoria nel momento del passaggio del potere da un monarca all’altro per portare l’unione del Faraone morto con la divinità e dunque averne l’assoluta benedizione .
Nel libro di specifica pure che il Dio Ra è tutta la materia esistente, è tutte le divinità, tutto il cielo e la terra ed ha pure il controllo assoluto del mondo dei morti. Ra è un Dio che si è creato da solo e che scomponendosi ha poi creato anche le altre divinità della mitologia dell’Antico Egitto e tutto il creato conosciuto e non.
Avreste mai pensato dunque, mentre fate girare la slot omonima che il libro di Ra fosse tutto questo? Chissà se in qualche modo avere inserito il nome di una divinità così potente abbia aiutato Book of Ra a diventare una delle slot di maggior successo nella storia dell’industria del gioco d’azzardo. Per chiudere con un sorriso, ricordiamo cosa diceva il grandissimo Eduardo De Filippo “Essere superstiziosi è da ignoranti, ma non esserlo porta male”