Borghi autentici d’Italia, cibo orgoglio di comunità e risorsa per sviluppo

18

Roma, 21 mar. (Labitalia) – Venerdì 23 e sabato 24 marzo 2018 si riunisce a Sestri Levante (Ge) nelle sale convegni dell’Ex Convento dell’Annunziata, l’Assemblea Nazionale dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia. L’Associazione, che riunisce oltre 250 territori e comunità di 17 regioni italiane, fa delle relazioni, dello scambio di buone prassi e dei progetti a rete una risorsa fondamentale. Le comunità locali, consapevoli di avere risorse e opportunità per creare nuovo sviluppo e migliorare complessivamente la qualità di vita a livello locale, sono per Borghi Autentici le protagoniste della piattaforma di azioni e progetti che fa leva su un enorme patrimonio umano, storico, paesaggistico, culturale ed economico delle realtà che appartengono a quell’Italia “che ce la vuole fare”.

Parliamo di borghi, piccole città, territori che puntano sulla riscoperta, valorizzazione e accrescimento della propria identità, connettendo i saperi e le intelligenze delle proprie comunità con le sollecitazioni derivanti dalle proposte nazionali, dalle alleanze con altre reti ed enti in Italia ed all’estero, dalle sfide, dalle criticità e dai tanti traguardi positivi che si possono raggiungere insieme.

In questo 2018 proclamato dal Mipaaf e dal Mibact Anno del Cibo italiano, l’Assemblea dei Borghi Autentici si apre con un convegno aperto al pubblico dal titolo “Il cibo: orgoglio di comunità e risorsa per lo sviluppo locale sostenibile”.

A partire dalle 15 presso l’ex Convento dell’Annunziata, nella Baia del Silenzio a Sestri Levante, il tema verrà affrontato da autorevoli relatori coordinati da Sandro Polci, di Cresme Consulting, ideatore e direttore del Festival Europeo della Via Francigena “Collective Project”. Due gli interventi di apertura e focalizzazione sul tema, quello del Sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio e quello dell’assessore Regionale al Turismo e tutela consumatori della Regione Liguria, Giovanni Berrino.

Interverranno poi Sandro Polci (con un contributo dal titolo Cibus in loco: i borghi tra paesaggio, tipicità e realtà sociale), Luca Falasconi, ricercatore dell’Università di Bologna che tratterà lo scarto alimentare e le buone pratiche nella comunità, Giovanni Ballarini, professore emerito dell’Università di Parma, che approfondirà i Paesaggi gastronomici, luoghi della memoria, identità e cucina, Stefano Landi, esperto di marketing turistico territoriale informerà su Cibo e attrattività dei territori e delle comunità.

Chiuderà questa prima parte dell’incontro il poeta e paesologo Franco Arminio: Cogliere occasioni formidabili e pensare al futuro. Le comunità sono legate a un territorio specifico, non solo dal punto di vista geografico, ma anche dal punto di vista sociale, culturale e storico. Il legame delle produzioni con il territorio è un elemento fondante dell’identità e della qualità dei prodotti realizzati e promossi dalle comunità.

Dopo il dibattito, l’intervento conclusivo del presidente dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia, Ivan Stomeo, Sindaco di Melpignano (Le). Nel suo intervento presenterà anche il progetto “Comunità del cibo buono e autentico”, un progetto che coinvolge 90 dei 250 territori e comunità associati a Borghi Autentici d’Italia.

Comunità del Cibo buono e autentico si prefigge l’obiettivo di fare conoscere al pubblico l’enogastronomia dei Borghi Autentici d’Italia e dei borghi ad essi limitrofi dando il giusto riconoscimento alle comunità locali impegnate a preservare e conservare la biodiversità agroalimentare e degli ecosistemi, promuovendo produzioni e ricette rispettose degli equilibri naturali.

Da aprile sino alla fine di settembre 2018 nei borghi coinvolti verranno realizzate specifiche iniziative di valorizzazione e proposta dei prodotti, delle ricette, della cultura produttiva locale disvelata attraverso vacanze enogastronomiche, racconti di cibo buono e autentico, vitigni e vini autoctoni raccontati e premiati durante la Festa Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia (primi di luglio a Barrea-Aq), convegni, manifestazioni culturali e show cooking che culmineranno il 30 settembre nella Giornata Nazionale dei Borghi Autentici.