Borgo 4.0 a Lioni, veicoli autonomi e connessi: sperimentazioni al via. Primi test per Stellantis e Blue Engineering

71
in foto: Borgo 4.0, dettaglio della control room

Al via la sperimentazione dei veicoli del futuro sulla pista di Borgo 4.0 nel comune di Lioni, in provincia di Avellino. Veicoli autonomi, sostenibili e connessi a infrastrutture di nuova generazione sono in fase di testing nel circuito realizzato a Lioni nell’ambito della piattaforma tecnologica Borgo 4.0, partenariato pubblico-privato coordinato dal soggetto gestore “Anfia Automotive” con 54 imprese del settore, tre centri di ricerca pubblici, le cinque Università Campane, e il Cnr.

A partire da giugno e fino a settembre si alterneranno i prototipi sviluppati dalle aziende per collaudare quanto sinora progettato e sviluppato in laboratorio. Il primo a scendere in pista è stato il nuovo Fiat Professional E-Ducato, prodotto in Italia da Stellantis, per il Progetto F-Mobility. La fase di sperimentazione riguarderà, nelle prossime settimane, anche un servizio “City Logistic” che coinvolgerà il Ducato elettrico per ottimizzare le consegne dei corrieri, in relazione al traffico ed alla merce da recapitare. L’applicazione in un contesto reale consentirà di verificare le prestazioni del veicolo, sia su percorsi standard che su percorsi con diversa conformazione morfologica e geografica. La fase di sperimentazione servirà anche a testare il funzionamento del parco batterie di futuri veicoli commerciali, efficientando le prestazioni di consumo energetico.

in foto: Borgo 4.0, Ducato full electric

È in fase di test anche il bus elettrico a due vagoni della Blue engineering, con sede a Torino e a Pomigliano d’Arco. Il bus a due vagoni girerà nell’area 7 della pista di Borgo 4.0 a Lioni per testare diverse modalità di utilizzo della trazione elettrica, la ricarica wireless e le batterie. Seguirà una fase di testing anche per le strade cittadine in cui sono state installate diverse applicazioni smart che rendono Lioni una vera e propria smart city .

Giovanni Fabozzi, coordinatore del progetto Borgo 4.0 per conto di Anfia, spiega che, al termine delle operazioni di collaudo, sarà previsto un momento pubblico dimostrativo delle tecnologie sviluppate nei progetti in questi anni.
Tutte le attività di sperimentazione sono supervisionate dalla Control Room della Polizia Municipale, guidata dal Comandante Giuseppe Aiello, per la verifica dell’interconnettività tecnologica dei dispositivi elettronici installati sulle strade di Lioni e la trasmissione dei dati in tempo reale.

in foto Blue Bus Borgo 40

La piattaforma 4.0
Promossa da Anfia, Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, la piattaforma è realizzata con il coinvolgimento di un partenariato pubblico-privato che coinvolge 54 imprese del settore, 3 Centri di Ricerca pubblici, 5 Università campane, il Cnr per complessivi 200 ricercatori coinvolti.
Attraverso azioni di ricerca, sviluppo e trasferimento tecnologico, il progetto sta dando vita al primo esempio in Italia, nel Borgo di Lioni in provincia di Avellino, di una smart city con strade urbane ed extraurbane intelligenti e connesse destinata a testare le più avanzate soluzioni legate allo sviluppo dei nuovi trend tecnologici e della mobilità autonoma e connessa.
Nuovi sistemi di monitoraggio di traffico e di infrastrutture, materiali innovativi per auto più sicure e leggere, tecnologie per l’elettrificazione e la transizione ecologica del settore, soluzioni per l’erogazione di servizi di infomobilità e manutenzione intelligente, nei 16 progetti di ricerca sviluppati da Borgo 4.0 sono coinvolte tutte le principali traiettorie del futuro dell’Automotive.

I servizi dell’infrastruttura
In particolare, l’infrastruttura supporterà attività di studio, ricerca, sperimentazione nelle strade del Borgo di Lioni che si presta da oggi ad essere utilizzato come laboratorio e scenario reale per la costruzione di soluzioni per la comunicazione e scambio dati tra veicoli intelligenti – modello V2V Veicolo-Veicolo – e tra veicoli e infrastruttura – modello V2I Veicolo-Infrastruttura. Borgo 4.0 rappresenta in Europa la prima piattaforma integrata realizzata in ambiente reale in cui sviluppare e testare la  pluralità di soluzioni innovative per la mobilità del futuro guidata dalla digitalizzazione e dalla sostenibilità ambientale.