Borsa: bene Europa con Bce, Milano +0,6%

23

(ANSA) – MILANO, 4 APR – Le borse europee acquistano tono e arrivano a metà seduta con gli indici in deciso rialzo: Parigi sale dell’1,1%, Francoforte dell’1%, Londra dello 0,7% e Milano dello 0,6%. Spinge i listini la convinzione che la banche centrali continueranno a sostenere la ripresa, come confermato anche dal membro della Bce, Peter Praet, secondo cui Francoforte continuerà ad agire energicamente per la ripresa. Recupera il petrolio (wti +0,3% a 36,9 dollari) nonostante le nubi che si addensano sulla possibilità di raggiungere un accordo tra i Paesi produttori per congelare la produzione.
    A Piazza Affari brillano Mediobanca (+2,95%) e Bper (+2,82%), seguiti da Unipol (+2,62%) e A2A (+2,58%), che mercoledì darà indicazioni sulla cedola. Bene anche Mediaset (+2,24%), che sta stringendo sull’accordo con Vivendi, Campari (+2,18%) ed Eni (+0,86%). Pesano invece sul listino Saipem (-3,23%), Telecom (-1,6%). Soffrono il Banco Popolare (-2,5%), Mps (-2,16%) e Bpm (-2,24%).
   

(ANSA) – MILANO, 4 APR – Le borse europee acquistano tono e arrivano a metà seduta con gli indici in deciso rialzo: Parigi sale dell’1,1%, Francoforte dell’1%, Londra dello 0,7% e Milano dello 0,6%. Spinge i listini la convinzione che la banche centrali continueranno a sostenere la ripresa, come confermato anche dal membro della Bce, Peter Praet, secondo cui Francoforte continuerà ad agire energicamente per la ripresa. Recupera il petrolio (wti +0,3% a 36,9 dollari) nonostante le nubi che si addensano sulla possibilità di raggiungere un accordo tra i Paesi produttori per congelare la produzione.
    A Piazza Affari brillano Mediobanca (+2,95%) e Bper (+2,82%), seguiti da Unipol (+2,62%) e A2A (+2,58%), che mercoledì darà indicazioni sulla cedola. Bene anche Mediaset (+2,24%), che sta stringendo sull’accordo con Vivendi, Campari (+2,18%) ed Eni (+0,86%). Pesano invece sul listino Saipem (-3,23%), Telecom (-1,6%). Soffrono il Banco Popolare (-2,5%), Mps (-2,16%) e Bpm (-2,24%).