Borsa Europa in calo, bollettino Bce in arrivo, Milano -1%

37

Procedono in calo le Borse europee in vista del bollettino della Bce. Il segno meno compare davanti agli indici di Parigi (-1,25%), Londra e Milano (-1% entrambe), Francoforte (-0,8%) e Madrid (-0,79%). Negativi i futures su Wall Street in attesa di una lunga serie di dati Usa dalle richieste di sussidi di disoccupazione agli ordini di beni durevoli, in arrivo prima dell’apertura. Seguono gli indici Markit sulla fiducia dei manager acquisti e quello manifatturiero della Fed di Dallas. Le vendite interessano tutti i settori, concentrandosi sulle materie prime dopo l’ennesimo calo delle quotazioni dei metalli. Cedono Anglo American (-6,04%), ArcelorMittal (-4,81%) e Glencore (-4,14%). Difficoltà anche per i bancari Standard Chartered (-4,21%), Credit Suisse (-3,04%) e per la greca Eurobank (-1,41%). In Piazza Affari sono nervose Bpm (+0,28%) e Banco (-0,41% teorico) tra un congelamento e l’altro per eccesso di volatilità all’indomani del via libera al progetto di fusione da parte dei consigli.

Spread Btp-Bund apre stabile a 109 punti – E’ praticamente stabile in avvio di giornata lo spread tra Btp e Bund che segna 109 punti. Il rendimento del titolo decennale italiano è all’1,27%.

Procedono in calo le Borse europee in vista del bollettino della Bce. Il segno meno compare davanti agli indici di Parigi (-1,25%), Londra e Milano (-1% entrambe), Francoforte (-0,8%) e Madrid (-0,79%). Negativi i futures su Wall Street in attesa di una lunga serie di dati Usa dalle richieste di sussidi di disoccupazione agli ordini di beni durevoli, in arrivo prima dell’apertura. Seguono gli indici Markit sulla fiducia dei manager acquisti e quello manifatturiero della Fed di Dallas. Le vendite interessano tutti i settori, concentrandosi sulle materie prime dopo l’ennesimo calo delle quotazioni dei metalli. Cedono Anglo American (-6,04%), ArcelorMittal (-4,81%) e Glencore (-4,14%). Difficoltà anche per i bancari Standard Chartered (-4,21%), Credit Suisse (-3,04%) e per la greca Eurobank (-1,41%). In Piazza Affari sono nervose Bpm (+0,28%) e Banco (-0,41% teorico) tra un congelamento e l’altro per eccesso di volatilità all’indomani del via libera al progetto di fusione da parte dei consigli.

Spread Btp-Bund apre stabile a 109 punti – E’ praticamente stabile in avvio di giornata lo spread tra Btp e Bund che segna 109 punti. Il rendimento del titolo decennale italiano è all’1,27%.