Borsa Italia, 16 aziende campane protagoniste all’Elite Day

235

Cinquantuno società, oltre 3 miliardi di fatturato aggregato, con più di 12 mila dipendenti: sono questi i numeri che raccontano il successo dell’imprenditoria campana in Elite, il programma internazionale di Borsa Italiana per supportare le aziende nella realizzazione dei loro progetti di crescita e nell’accesso ai capitali. Nato nel 2012 in Italia, con il supporto di Confindustria, è diventato in pochi anni un successo internazionale con oltre 900 aziende da oltre 30 Paesi che fanno parte della community. Oggi sedici aziende campane sono state protagoniste a Milano nella sede di Borsa Italiana dell’Elite Day, la prima edizione della conferenza internazionale dedicata al network globale delle società Elite. All’iniziativa hanno partecipato Acetificio Marcello De Nigris, Antony Morato, Bit4id, Cartesar, Coelmo, Dolciaria Acquaviva, Epm Servizi, Euroflex, Graded, Green Energy Holding del gruppo Bruscino, Kocca, Mecar, Mediacom, Medmar Navi, My Choice, Pasell, Pianoforte Holding, Protom, R-Store, Tecno, Tecnocap. Due azeinde hanno ottenuto il certificato Elite. All’evento hanno partecipato tra gli altri il ceo di Borsa Italiana e Presidente Elite Raffaele Jerusalmi, il ceo di Elite Luca Peyrano, il Premio Nobel per l’Economia 2001 Michael Spence, il Fondatore e Presidente del Cambridge Family Enterprise Group John Davis e il Presidente Esecutivo di Eataly Andrea Guerra. Marta Testi Head of Elite Italy&Europe ha dichiarato: “Le imprese campane hanno forte vocazione industriale e, grazie ad un patrimonio di competenze e di cultura imprenditoriale straordinaria, hanno saputo affrontare la recente crisi. La crescita delle esportazioni, trainate dall’alimentare è una dimostrazione del forte processo di internazionalizzazione in atto, ed Elite può supportare questi imprenditori nello sviluppo del proprio business all’estero”.