Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, Schiavo (Confesercenti): Boom in Campania ma ora occorre defiscalizzare

21

Il presidente di Confesercenti Interregionale (Campania e Molise) Vincenzo Schiavo ha partecipato questa mattina al dibattito “Mettiamo in Rete il patrimonio Unesco” nell’ambito della 21esima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico in corso a Paestum (Sa) sino a domani. Molto apprezzato l’intervento di Schiavo, che ha sottolineato l’importanza e le infinite possibilità che offre il turismo e di come sia importante fare Rete tra le varie parti per ottenere risultati sempre più importanti per l’economia, per i turisti e per i cittadini.
«La qualità degli imprenditori campani impegnati nel turismo è eccellente – ha riferito il presidente di Confesercenti Interregionale Vincenzo Schiavo -, sono riusciti a far crescere del 100% i numeri del settore nella nostra regione. Solo in quanto ad arrivi siamo arrivati a circa 9,8 milioni all’aeroporto di Capodichino, 4.5 milioni al porto di Napoli. Se, come pare, Gesac acquisirà la gestione dell’aeroporto di Salerno possiamo prevedere almeno altri 2 milioni di arrivi. Nei periodi di alta stagione tutte le strutture alberghiere ed extralberghiere sono stracolme, e lo stesso dicasi per la ristorazione. Il vero obiettivo è allungare la stagione turistica, ovvero destagionalizzare. E’ necessario trovare soluzioni utili per consentir loro di lavorare anche nei periodi di bassa stagione. La mia proposta, come accade nei Paesi e nei Comuni seri e lungimiranti, è dimezzare il costo della gestione delle tasse per l’imprenditore in questi periodi, in modo – conclude Schiavo – che loro possano tenere aperte le attività senza rimetterci e offrendo servizi migliori ai turisti».
L’incontro, organizzato dalla sezione di Salerno di Confesercenti, ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Franco Palumbo (sindaco di Capaccio Paestum), di Raffaele Esposito (Presidente Confesercenti Salerno, accompagnato dal Direttore Pasquale Giglio), di Andrea Prete (Vice presidente vicario di Unioncamere e Presidente della Camera di Commercio di Salerno), di Alfonso Andria (Presidente del centro universitario europeo per i Beni Culturali-Ravello) e di Corrado Matera (Assessore Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania).