Borsa: Milano frena, male credito

26

(ANSA) – MILANO, 17 MAR – Mercati finanziari europei più incerti: Piazza Affari (Ftse Mib -0,2%) è appesantita dal settore del credito, che soffre soprattutto per le incertezze nel comparto delle popolari.
    Il Banco (-6%) resta molto debole sulle ipotesi sempre più forti che la fusione con Bpm (-1%) sia più difficile. Bper è Ubi sono ferme in asta dopo perdite superiori al 3%, Intesa e Mediobanca cedono il 2,5%, Unicredit due punti percentuali. In negativo anche Mps (-1,5%) dopo una partenza positiva.
    Debole Fca (-1%), ancora in rialzo Saipem (+2,7%) con Eni che sale di circa due punti percentuali.
   

(ANSA) – MILANO, 17 MAR – Mercati finanziari europei più incerti: Piazza Affari (Ftse Mib -0,2%) è appesantita dal settore del credito, che soffre soprattutto per le incertezze nel comparto delle popolari.
    Il Banco (-6%) resta molto debole sulle ipotesi sempre più forti che la fusione con Bpm (-1%) sia più difficile. Bper è Ubi sono ferme in asta dopo perdite superiori al 3%, Intesa e Mediobanca cedono il 2,5%, Unicredit due punti percentuali. In negativo anche Mps (-1,5%) dopo una partenza positiva.
    Debole Fca (-1%), ancora in rialzo Saipem (+2,7%) con Eni che sale di circa due punti percentuali.