Borsa: realizzi in Europa, Milano -1,8%

30

(ANSA) – MILANO, 31 MAR – Prevalgono le prese di beneficio in Europa, da Milano (-1,84%) a Madrid (-1,4%), da Parigi (-1%) a Londra (-0,73%) e Francoforte (-0,65%) in attesa di conoscere il tasso d’inflazione dell’Ue in marzo. Negativi i futures su Wall Street in attesa dei dati sull’occupazione e sulla fiducia dei manager Usa. Le vendite colpiscono in particolare il settore delle materie prime ed i titoli petroliferi dopo il balzo della vigilia. Anglo American cede il 4%, dopo aver guadagnato ieri fino al 10%, mentre Bhp Billiton e Glencore, in rialzo ieri di oltre il 6%, lasciano sul campo rispettivamente il 3,78% ed il 3,6%. Andamento analogo per i petroliferi Tullow (-2,59%), Statoil (-2,12%) e Repsol (-1,79%), insieme alle italiane Saipem (-2,7%) ed Eni (-2%). In calo i bancari a partire da Banco Popolare (-6,95% teorico) ed Mps (-4,95% teorico), congelate al ribasso. A Madrid cedono Bankia (-3,82%) e Santander (-2,29%, mentre a Lndra scivola Standard Chartered (-2,55%).
   

(ANSA) – MILANO, 31 MAR – Prevalgono le prese di beneficio in Europa, da Milano (-1,84%) a Madrid (-1,4%), da Parigi (-1%) a Londra (-0,73%) e Francoforte (-0,65%) in attesa di conoscere il tasso d’inflazione dell’Ue in marzo. Negativi i futures su Wall Street in attesa dei dati sull’occupazione e sulla fiducia dei manager Usa. Le vendite colpiscono in particolare il settore delle materie prime ed i titoli petroliferi dopo il balzo della vigilia. Anglo American cede il 4%, dopo aver guadagnato ieri fino al 10%, mentre Bhp Billiton e Glencore, in rialzo ieri di oltre il 6%, lasciano sul campo rispettivamente il 3,78% ed il 3,6%. Andamento analogo per i petroliferi Tullow (-2,59%), Statoil (-2,12%) e Repsol (-1,79%), insieme alle italiane Saipem (-2,7%) ed Eni (-2%). In calo i bancari a partire da Banco Popolare (-6,95% teorico) ed Mps (-4,95% teorico), congelate al ribasso. A Madrid cedono Bankia (-3,82%) e Santander (-2,29%, mentre a Lndra scivola Standard Chartered (-2,55%).