Borse di studio Bei: c’è tempo fino al 30 settembre

52

C’è tempo fino al prossimo 30 settembre per concorrere all’assegnazione di tre borse di studio del valore di 100 mila euro l’anno ciascuna messe a disposizione dei ricercatori italiani dall’Istituto della C’è tempo fino al prossimo 30 settembre per concorrere all’assegnazione di tre borse di studio del valore di 100 mila euro l’anno ciascuna messe a disposizione dei ricercatori italiani dall’Istituto della Banca europea per gli investimenti che, nell’ambito del “programma Sapere”, ripropone anche per quest’anno “Eiburs” (Eib University Sponsorship Programme). Si tratta di uno dei tre progetti a sostegno delle università (assieme a Starebei, programma che finanzia giovani ricercatori impegnati in progetti congiunti Bei-Università e Eib University Networks, meccanismo di cooperazione destinato alle reti universitarie). In che cosa consiste Eiburs offre borse di studio a centri di ricerca universitaria impegnati in filoni o temi di ricerca di significativo interesse per la Banca. Le borse vengono assegnate, con procedura selettiva, a facoltà o istituti di ricerca universitari stabiliti nei Paesi europei e nei Paesi candidati o potenziali candidati che abbiano competenza riconosciuta in settori d’interesse della Bei, in modo che possano espandere le loro attività in tali aree. Il programma consentirà all`istituto beneficiario di ricevere fino a 100mila euro all’anno per un periodo di tre anni. Le proposte ritenute ammissibili dovranno essere costituite da una varietà di prodotti (studi di ricerca, organizzazione di corsi e seminari, attività di collegamento, diffusione dei risultati) che rientreranno nell’accordo contrattuale con la Banca. Filoni di ricerca Per l’anno accademico 2014-2015 Eiburs ha individuato tre filoni di ricerca per le borse di studio: analisi economica degli investimenti nell’efficienza energetica (Ee); evoluzione demografica nell’Ue, i “grandi vecchi” e la necessità di elaborare modelli innovativi per migliorare l’efficienza del sistema di assistenza agli anziani; impatto della microfinanza sull’inclusione finanziaria e sociale in Europa. Aree geografiche coinvolte Le aree geografiche coinvolte nel bando sono i 28 paesi dell’Unione europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria), i Paesi potenziali candidati da luglio 2013 (Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, ai sensi della risoluzione 1244 del Consiglio di Sicurezza dell`Onu), i Paesi candidati all`Ue (elenco aggiornato al luglio 2013 che comprende Islanda, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Montenegro, Turchia e Serbia). Termini La scadenza per la presentazione delle candidature è il prossimo 30 settembre. Le proposte devono essere redatte in inglese o in francese. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina web dedicata (http://institute.eib.org/programmes/knowledge-2/eiburs-2/).


Risorse disponibili Fino a 100 mila euro l’anno per tre anni per ogni borsa di studio Beneficiari Facoltà o istituti di ricerca universitari stabiliti nei Paesi europei e nei Paesi candidati o potenziali candidati I filoni di ricerca Analisi economica degli investimenti nell’efficienza energetica Modelli innovativi per migliorare il sistema di assistenza agli anziani Impatto della microfinanza sull’inclusione finanziaria e sociale in Europa Scadenza 30 settembre 2014