Borse Europa in rialzo Su Fed e dati Cina

47

L’azionario europeo è previsto in rialzo, oggi, spinto dalle attese che la Fed continui a sostenere l’economia statunitense e dai dati che mostrano una ripresa del settore manifatturiero cinese. Gli spread better L’azionario europeo è previsto in rialzo, oggi, spinto dalle attese che la Fed continui a sostenere l’economia statunitense e dai dati che mostrano una ripresa del settore manifatturiero cinese. Gli spread better finanziari si aspettano che il britannico FTSE 100 apra in salita di 14-16 punti (+0,2%), il tedesco DAX aumenti di 32-33 punti (+0,3%) e il francese CAC 40 guadagni 10 punti (+0,2%). L’indice FTSEUROFIRST300 ha chiuso ieri in aumento dello 0,57% a 1.364,76 punti. I mercati globali hanno preso a salire durante la notte dopo che le minute dell’ultima seduta della Fed hanno rassicurato gli investitori sul protrarsi di una politica monetaria espansiva. La manifattura cinese è tornata in maggio ai massimi da cinque mesi, nonostante resti in lieve contrazione. Borsa giapponese La coppia EUR/USD giù durante la sessione Asiatica La coppia EUR/USD è scambiata a 1,3669, giù di 0,12% al momento della scrittura. La coppia è arrivata a trovare supporto a 1,3636, il più basso di mercoledì, e resistenza a 1,3734, la più alta di lunedì. Nel frattempo il valore dell’Euro è stato giù rispetto alla Sterlina Inglese e su rispetto allo Yen Giapponese, con la coppia EUR/GBP che perde 0,04% per toccare 0,8095 e la coppia EUR/JPY che sale di 0,14% per toccare 138,97. La coppia USD/JPY è scambiata a 101,72, su di 0,33% al momento della scrittura. La coppia è arrivata a trovare supporto a 100,83, il più basso di mercoledì, e resistenza a 101,76, la piú alta di oggi. Nel frattempo il valore del Dollaro Americano è stato su rispetto all’Euro e alla Sterlina Inglese, con la coppia EUR/USD che perde 0,10% per toccare 1,3673 e la coppia GBP/USD che scende di 0,06% per toccare 1,6891. La coppia EUR/JPY è scambiata a 139,12, su di 0,26% al momento della scrittura. La coppia è arrivata a trovare supporto a 138,15, il più basso di mercoledì, e resistenza a 139,32, la più alta di martedì. Nel frattempo il valore dell’Euro è stato giù rispetto al Dollaro Americano e alla Sterlina Inglese, con la coppia EUR/USD che perde 0,10% per toccare 1,3673 e la coppia EUR/GBP che scende di 0,04% per toccare 0,8095. La coppia GBP/JPY è scambiata a 171,48, su di 0,07% al momento della scrittura. La coppia è arrivata a trovare supporto a 169,83, il più basso di mercoledì, e resistenza a 171,57, la più alta di oggi. Nel frattempo il valore della Sterlina Inglese è stato giù rispetto al Dollaro Americano e su rispetto all’Euro, con la coppia GBP/USD che perde 0,07% per toccare 1,6889 e la coppia EUR/GBP che scende di 0,01% per toccare 0,8097. Borsa Usa Wall Street: mantiene i buoni rialzi dopo la fed, dj +0,9% Wall Street conferma la buona performance dopo che dalle Minute della Federal Reserve non sono emersi dettagli significativi sui tempi e le modalità di un irrigidimento della politica monetaria della banca centrale, in particolare riguardo un possibile rialzo anticipato dei tassi d’interesse. Il Dow Jones guadagna lo 0,97% a 16.521,66 punti, il Nasdaq cresce dello 0,98% a 4.125,99 punti e lo S&P 500 sale dello 0,81% a 1.885,92. Il petrolio ha finito ai massimi da aprile: il contratto a luglio ha aggiunto 1,74 dollari, l’1,7%, a 104,07 dollari il barile. I titoli di Stato americani si avviano a chiudere in calo con rendimenti in aumento al 2,53% per il benchmark decennale e al 3,41% per i titoli trentennali. Tra le valute, l’euro scende a 1,3682 dollari e il biglietto verde avanza a 101,34 yen. Europa Chiudono in positivo i mercati dei titoli europei Nel frattempo, al di qua dell’Atlantico, chiudono in positivo i mercati dei titoli europei. L’indice CAC 40 francese su di 0,37%; l’indice DAX tedesco ha guadagnato 0,61%; l’indice FTSE 100 di Londra é schizzato di 0,28% e l’indice EURO STOXX 50 é salito di 0,66%. Le Borse europee dovrebbero aprire in moderato rialzo, in scia alla chiusura positiva di Wall Street e alla buona intonazione della maggior parte dei listini asiatici. Complice i verbali della Federal Reserve, pubblicati ieri sera, secondo cui la prima economia si trova in fase di stabilizzazione e l’inflazione convergerà verso il target del 2%. A questo si aggiunge il dato sulla manifattura cinese, che a maggio è balzato ben oltre le attese degli analisti. Dal fronte macro oggi è attesa la lettura preliminare dell’indice Pmi manifatturiero e servizi di Francia, Germania e zona euro a maggio. Air France-Klm: è al lavoro su un nuovo piano focalizzato sulla competitività. Piano che potrebbe entrare in vigore a partire dal prossimo anno. Lo ha riportato il quotidiano francese Le Figaro, citando l’amministratore delegato della compagnia transalpina, Alexandre de Juniac, in occasione dell’assemblea degli azionisti. Nokia: è finita sotto la lente degli analisti. Gli esperti di Jefferies hanno rivisto al rialzo la raccomandazione sul titolo della società finlandese aumentando il giudizio a buy dal precedente hold. Il prezzo obiettivo è invece stato mantenuto invariato a 7,41 euro per azione. Italia Borsa: listino chiude in recupero (Ftse Mib +1,07%) Seduta positiva, ieri, a Piazza Affari in un clima che rimane piuttosto volatile. L’indice Ftse Mib al termine delle contrattazioni registra un progresso dell’1,07% mentre il Ftse all share avanza dello 0,95%. Piazza Affari, dopo una partenza in rosso, gira positiva +0,22% sulla scia del recupero del Btp future che riduce lo spread Btp-Bund in a 190 punti dopo aver sfiorato quota 200. Tra i 40 big del listino milanese, i migliori spunti per Bper +1,45%, Saipem +1,01%, Stm +0,58%, Mediolanum +0,10%. Dal lato dei ribassi, Telecom -1,43%, Mediobanca -1,09%, Prysmian -0,91%, Snam -0,76%, Enel Gp -0,69%. Banca Carige ha aperto a -18% dopo il collocamento di una quota del 15% del capitale in mano alla Fondazione Carige. Oggi non sono previste indicazioni macro sull’Italia, ma non mancano spunti interessanti sul fronte societario. A cominciare da Enel. Oggi è prevista l’assemblea, che oltre ad approvare il bilancio, è chiamata a rinnovare il consiglio di amministrazione. Da monitorare anche Mediaset dopo la promozione ricevuta questa mattina da BofA Merrill Lynch. Il broker americano ha alzato il giudizio sul titolo del Biscione al gradino buy (acquistare) dal precedente neutral (mantenere). Enel: La controllata Enel Green Power ha collegato alla rete elettrica sudafricana il primo impianto fotovoltaico presso la città di Upington, nella municipalità locale di Khara Hais, nella provincia del Capo Settentrionale. Con una capacità installata totale di 10 MW, il nuovo impianto potrà produrre a regime fino a circa 20 milioni di kilowattora all’anno. Generali : ha nominato Isabelle Conner quale nuovo Group Chief Marketing Officer. E’ quanto reso noto dalla compagnia assicurativa. Conner avrà il compito di sviluppare e coordinare in tutto il Gruppo il brand Generali e la strategia di gestione dei rapporti con la clientela. I dati macro attesi oggi Giovedì 22 maggio *EURO-18 10h00 – indice Pmi composito maggio prel. (precedente: 54 punti; previsione: 54,3 punti; consenso: 54,1 punti) – indice Pmi manifatturiero maggio prel. (precedente: 53,4 punti; previsione: 53,6 punti; consenso: 53,2 punti) – indice Pmi servizi maggio prel. (precedente: 53,1 punti; previsione: 53,4 punti; consenso: 53,1 punti) *G.B. 10h30 – Pil 1* trim. prel. (precedente: +0,8% t/t; previsione: +0,8% t/t; consenso: +0,8% t/t) *USA 14h30 – richieste settimanali sussidi disoccupazione (precedente: 297.000 unità nella settimana al 10 maggio) – indice Cfnai aprile (precedente: +0,20 punti) 15h45 – indice Pmi manifatturiero maggio prel. (precedente: 55,4 punti) 16h00 – superindice aprile (precedente: +0,8% m/m; consenso: +0,3% m/m) – vendite case esistenti aprile (precedente: 4,59 mln unità; previsione: 4,75 mln unità; consenso: 4,68 mln unità) *Alle 12h00 è atteso il discorso di Linde (Bce) sulla crisi finanziaria *Alle 22h00 è atteso il discorso di Williams (Fed)