Borse europee deboli, Milano -1%

42

(ANSA) – MILANO, 1 APR – Mercati azionari europei a metà seduta in netto calo: i peggiori sono Parigi e Francoforte, che oscillano attorno a perdite del 2%. Londra e Madrid cedono l’1,3%, Milano con l’indice Ftse Mib segna un calo dell’1%.
    In attesa della raffica dei dati macroeconomici Usa della giornata (a partire dal tasso di disoccupazione che sarà diffuso alle 14.30) a pagare sono soprattutto i titoli dell’energia sulla debolezza del prezzo del petrolio, ma in Piazza Affari il peggiore tra i gruppi principali è Telecom, che scende di oltre il 3%. Male anche Cnh (-2,9%), Eni (-2,8%) e Fca, che cede circa due punti percentuali.
    Acquisti invece sul comparto del risparmio gestito (Azimut +3,5%, Anima +1,9%), con Bper e Ubi che si muovono su una crescita superiore al punto percentuale. Piatte Bpm, Mps, Unicredit e Intesa, mentre nel paniere a minore capitalizzazione Prelios cresce del 7%.
   

(ANSA) – MILANO, 1 APR – Mercati azionari europei a metà seduta in netto calo: i peggiori sono Parigi e Francoforte, che oscillano attorno a perdite del 2%. Londra e Madrid cedono l’1,3%, Milano con l’indice Ftse Mib segna un calo dell’1%.
    In attesa della raffica dei dati macroeconomici Usa della giornata (a partire dal tasso di disoccupazione che sarà diffuso alle 14.30) a pagare sono soprattutto i titoli dell’energia sulla debolezza del prezzo del petrolio, ma in Piazza Affari il peggiore tra i gruppi principali è Telecom, che scende di oltre il 3%. Male anche Cnh (-2,9%), Eni (-2,8%) e Fca, che cede circa due punti percentuali.
    Acquisti invece sul comparto del risparmio gestito (Azimut +3,5%, Anima +1,9%), con Bper e Ubi che si muovono su una crescita superiore al punto percentuale. Piatte Bpm, Mps, Unicredit e Intesa, mentre nel paniere a minore capitalizzazione Prelios cresce del 7%.