Borse in Germania col Daad. Scadenza il primo ottobre

64

Scade il prossimo primo ottobre il termine ultimo per richiedere le borse messe a disposizione dal Servizio tedesco per lo scambio accademico (Daad) per incentivare la mobilità di ricerca tra le Università tedesche e quelle italiane.

Borse brevi di ricerca

Il Daad finanzia diverse tipologie di borse di ricerca. A partire dalle borse brevi rivolte a laureati, specializzandi, dottorandi e post-doc, per svolgere un progetto di ricerca, in qualsiasi settore disciplinare, presso un’università o un centro di ricerca in Germania. Possono farne richiesta i laureati del ciclo magistrale (laureati che conseguiranno il titolo prima dell’avvio del finanziamento o con non più di 6 anni dal conseguimento della laurea); dottorandi (con dottorato iniziato da non oltre 3 anni al momento della candidatura o che conseguiranno il titolo prima dell’avvio del finanziamento) e post-doc (titolo di dottorato conseguito da non oltre 4 anni). Possono partecipare anche cittadini non italiani che risiedano in Italia da almeno un anno. La durata delle borse va da uno a 6 mesi con un budget variabile da 750 a mille euro mensili in base al livello di formazione del borsista.

Soggiorni di ricerca

I soggiorni di ricerca sono, invece, borse rivolte a ricercatori e professori per condurre ricerche in Germania. Possono farne richiesta assegnisti di ricerca (in possesso del titolo di dottorato conseguito prima, o nell’anno, 2010), ricercatori, professori associati, ordinari ed emeriti. La durata, in questo caso, va da 1 a 3 mesi per un importo che può variare da 2.000 a 2.150 euro netti mensili a seconda della carica accademica del candidato.

Soggiorni per artisti

Il Daad finanzia anche borse rivolte a ricercatori e ad artisti per promuovere le cooperazioni artistiche con istituzioni ospitanti in Germania. Destinatari dei soggiorni sono accademici (ricercatori, docenti e professori) che esercitino un’attività di docenza in precisi settori disciplinari: Architettura (architettura d’interni, beni culturali, urbanistica, architettura del paesaggio); Arti visive; cinema, design e comunicazione visiva; Arti performative (teatro, regia, musical, danza, performance studies, coreografia, ecc.); Musica. Anche in questo caso la durata della borsa va da uno a tre mesi per un importo che variabile da 2.000 a 2.150 euro netti mensili a seconda della carica accademica del candidato.

Ex borsisti

Infine ci sono le borse rivolte ad ex-borsisti che abbiano ottenuto una borsa di ricerca o studio del Daad per più di 6 mesi per realizzare progetti di ricerca o lavoro in Germania. I candidati devono essere ritornati nel proprio Paese da almeno 3 anni. L’importo massimo della borsa è di 2.150 euro.


I finanziamenti disponibili

Borse brevi

Soggiorni di ricerca

Soggiorni per artisti

Borse per ex borsisti

Importo

Da 750 a 2.150 euro al mese

Scadenza

1° ottobre 2015

Scarica i bandi