Boscotrecase, il Comune lancia “Gatt”: opportunità per imprese under 35

38

Un’opportunita’ di crescita personale e professionale rivolta ai giovani di eta’ compresa tra i 16 e i 35 anni residenti in Campania. E’ quella fornita dal progetto Gatt (giovani ambiente turismo e territorio) promosso dal Comune di Boscoreale (Napoli) associato a quelli di Boscotrecase e Trecase ed in partenariato con Netcon Srl, associazione Unec (unione nazionale enti culturali), federazione provinciale Coldiretti Napoli, Sorrentino vini Srl, azienda agricola vitivinicola Cantina del Vesuvio, La Tonnellerie Epistolato Sas. Due i percorsi di auto-imprenditorialita’ previsti nel bando, a cui si puo’ partecipare fino al prossimo 20 luglio, nell’ambito dei settori del turismo e dell’agricoltura, insieme a tre laboratori culturali e 15 esperienze di stage in azienda.I percorsi di autoimprenditorialita’, ciascuno riservato ad un massimo di venti partecipanti, intendono ”da un lato – come si legge in una nota di Coldiretti – stimolare la creazione da parte dei giovani di nuove aziende operanti nel settore del turismo, rivolte alla valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale ed enogastronomico; dall’altro si propongono poi di guidarli nella creazione di nuove aziende agricole, nel passaggio generazionale in agricoltura, nella ricerca di strumenti per il finanziamento e la valorizzazione delle iniziative, nella creazione di agriturismi e percorsi enogastronomici”.Al termine di tale percorso, solo una selezione di ragazzi (non piu’ di 15) accedera’ all’attivita’ di stage, che ”si propone di far condurre ai giovani un’esperienza pratica in azienda, nelle imprese del partenariato o in altre imprese agricole, agroalimentari e del turismo”.Infine, vengono offerti tre laboratori educativi e culturali, anch’essi riservati ad un massimo di venti utenti, che invece intendono trasferire strumenti per la crescita personale dei giovani partecipanti in tre ambiti di intervento: educazione ambientale e tutela del territorio; legalita’ e cittadinanza attiva; scoperta delle tipicita’ e valorizzazione del territorio.”Si tratta – spiegano ancora da Coldiretti – di un’offerta molto articolata, volta a rafforzare le competenze personali, relazionali e professionali dei giovani vincitori del bando. La formazione relativa alle misure di auto-imprenditorialita’ e ai laboratori culturali si terra’ in modalita’ smart learning, ma prevedera’ visite ad imprese e beni del territorio con momenti di confronto e aggregazione in presenza. E’ previsto, infine, il rilascio di un attestato per coloro che porteranno a termine il percorso”.La selezione e’ aperta a tutti i giovani residenti in Campania di eta’ compresa tra i 16 e i 35 anni, che siano in possesso almeno di titolo di studio di scuola media superiore per i percorsi di auto-imprenditorialita’ e almeno del titolo di studio di scuola media inferiore per i laboratori educativi e culturali. Nella selezione sara’ data priorita’ ai soggetti residenti a Boscoreale, Boscotrecase e Trecase e ai cosiddetti Neet, giovani che attualmente non studiano, non lavorano e che non sono inseriti in percorsi di formazione. Il regolamento e’ consultabile sul sito www.unec.tv e il bando completo e’ scaricabile dai siti istituzionali dei tre Comuni.