Brasile, firmato l’accordo di cooperazione in campo agricolo tra Cnr e Embrapa

56

Il 30 agosto è stato chiuso a Brasilia l’Accordo di ricerca scientifico-tecnologica fra la Società Brasiliana per la Ricerca Agricola – EMBRAPA ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto per lo Studio dei Materiali Nanostrutturati – CNR-ISMN. Da parte italiana il testo è stato firmato dal Direttore del CNR-ISMN Michele Muccini a seguito della visita nel giugno scorso di una delegazione di EMBRAPA presso le sedi ISMN di Montelibretti e Roma “Sapienza”. Da parte brasiliana hanno ora firmato il Presidente Celso Luiz Moretti ed il Direttore per la ricerca e lo sviluppo Guy De Capdeville. L’Ambasciatore d’Italia a Brasilia Francesco Azzarello ha presenziato alla firma nella sede centrale dell’EMBRAPA di Brasilia ed ha partecipato alla visita all’unità Agroenergia che si occupa di ricerca sui biocombustibili, economia sostenibile e biotecnologie. “Questo primo accordo strutturato fra due enti scientifici così prestigiosi – ha detto l’Ambasciatore – è motivo di vivissima soddisfazione per tutti, uno stimolo concreto ad intensificare i rapporti settoriali fra due Istituti e due Paesi che anche in ambito scientifico-tecnologico agricolo hanno importanti complementarietà. La collaborazione esistente sul recupero di scarti di estrazione mineraria, economia circolare e produzione agricola per lo sviluppo di nanotecnologie per applicazioni agricole avanzate ha evidentemente dato i suoi frutti in termini di reciproca stima e volontà di approfondimenti”.