Brasile, l’Antitrust premiata dall’International Competition Network

12

Durante la conferenza annuale dell’International Competition Network, tenutasi a Sauipe, in Brasile, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è stata premiata dal Presidente dell’ICN, Andreas Mundt, per il suo significativo contributo e per l’impegno continuo nell’organizzazione del Competition Advocacy Contest. Questa iniziativa, realizzata in collaborazione con la Banca Mondiale e giunta alla sua decima edizione, è aperta a tutte le Autorità di concorrenza del mondo e si propone di identificare le più efficaci iniziative di advocacy.

“Per l’Autorità è stato un vero privilegio collaborare con la Banca Mondiale negli ultimi dieci anni e contribuire a questa iniziativa di successo – ha detto il Presidente Roberto Rustichelli ricevendo il premio -. Il Contest rappresenta un autorevole esempio di cooperazione tra due importanti organismi internazionali. Sin dall’inizio, abbiamo abbracciato con entusiasmo questa iniziativa innovativa e stimolante, che ha permesso di raccogliere e di diffondere le migliori pratiche di advocacy a livello mondiale. Desidero congratularmi con tutti i vincitori e con le menzioni d’onore di quest’anno e ringraziare calorosamente tutti i partecipanti, il cui entusiasmo e le cui storie hanno contribuito al successo dell’iniziativa”.

L’edizione 2024 del Contest è incentrata sul tema del ruolo della concorrenza nel promuovere la crescita economica, considerando le sfide introdotte dalle nuove tecnologie, dalle politiche industriali protezionistiche e dalla doppia transizione verso il verde e il digitale. La decima edizione ha visto la partecipazione di 48 progetti, presentati da 27 diverse Autorità di concorrenza. La lista dei progetti vincitori è disponibile sul sito internet della Banca Mondiale al seguente link: Competition Advocacy Contest 2024 (worldbank.org).