Brasile, nella Capitale l’esposizione del fotoreporter Uliano Lucas

8

Il Museo nazionale della Repubblica di Brasilia ospita  dal 14 maggio al 7 luglio la mostra “Rivoluzioni – Guinea-Bissau, Angola e Portogallo (1969-1974)”, del fotografo italiano Uliano Lucas, per la prima volta in Brasile, nell’anno in cui ricorre il 50° anniversario della Rivoluzione dei Garofani in Portogallo. Lo riferisce l’ambasciata d’Italia a Brasilia in un comunicato.  L’esposizione, curata dai professori Elisa Alberani, Miguel Cardina e Vincenzo Russo si compone di 56 foto, alcune inedite, altre pubblicate in Italia in cataloghi fotografici degli anni Settanta o su riviste e giornali europei dell’epoca, sui processi di indipendenza in Angola e Guinea-Bissau e sui festeggiamenti per la libertà in Portogallo nell’aprile del 1974, dopo 48 anni di dittatura. Ritraendo e documentando fatti e contesti politici e sociali contemporanei di grande rilevanza, le fotografie di questa mostra collegano la storia recente di Portogallo, Italia, Guinea-Bissau e Angola, evidenziando i valori della democrazia, dei diritti umani e della cittadinanza. La mostra starà inaugurata il 14 maggio alle ore 18 presso il Museo Nazionale della Repubblica in un evento aperto al pubblico, che potrà godere di una visita guidata alla mostra, accompagnato dai curatori della mostra. Il 15 e 16 maggio, nell’auditorium 2 del Museo nazionale della Repubblica, si terrà il simposio “Ritratti della Rivoluzione”, con la partecipazione dei curatori e di altri accademici brasiliani, organizzato dall’Istituto di Lettere dell’Università di Brasilia. In questa occasione, il pubblico avrà l’opportunità di partecipare ad una tavola rotonda su temi quali la costruzione della democrazia, la libertà e l’importanza della memoria storica. La partecipazione è gratuita e non è necessario prenotare in anticipo.