Brs, Murino: 2017 con piccolo utile, nel 2018 salgono i conti correnti

56

“Il 2017 si è chiuso in pareggio, anzi con un piccolo utile, ed è un grande successo dopo un 2016 particolarmente negativo, abbiamo ribaltato perdita la 5 milioni e nel 2018 abbbiamo, solo nelmese di marzo un +11% di raccolta rispetto allo stesso ese dell’anno scorso”. È il racconto di una ripresa quella che il direttore generale Fabio Murino fa parlando del bilancio 2017 della Banca di Sviluppo Regionale che ha presentato i conti nella sua sede di Napoli. Dai numeri emerge una netta inversione di tendenza nei conti della Brs, che tornano in territorio positivo: al 31 dicembre 2017, infatti, l’utile netto è di +25mila euro, un grande passo avanti rispetto alla perdita di 4 milioni e 603mila euro registrata dal Bilancio d’esercizio 2016. Rilevante anche il dato sulle sofferenze che, numericamente, sono più che dimezzate dalle 636 posizioni aperte a fine 2016 alle 297 registrate al 31 dicembre 2017. Si è passati così, in 12 mesi, da un volume delle sofferenze pari a 95,7 milioni a 68,8 milioni. Un trend discendente costante e veloce, che fa prevedere all’istituto ottimi risultati su questo fronte anche nell’anno in corso. Si sottolinea, in particolare, come l’azione di riduzione delle sofferenze abbia portato sia ad un aumento di valore della Banca sia ad una sua rafforzata operatività, perché ha liberato risorse immobilizzate a vantaggio degli impieghi verso famiglie e imprese, aumentati del 14%. “Gli obiettivi raggiunti – spiega Murino – sono frutto di un lavoro di squadra che ha coinvolto tutte le aree operative della Banca. Il percorso da fare è ancora impegnativo anche se i segnali che ci sono arrivati nei primi mesi del 2018 sembrano confermare che la strada intrapresa è quella giusta”. La banca ha privilegiato in questa fase l’intervento sulle famiglie nel comparto dei mutui ma anche la piccola industria è stata tra gl obiettivi creditizi dell’istituto con impieghi per più di 28 milioni nella piccola impresa, in particolare su quella che si dedica all’export. “I problemi – conclude Murino – di questa banca non sono definitivamente risolti, c’è una crisi sistemica del mondo bancario ma anche i primi dati del 2018 sono confortanti con una sensibile crescita nel numero dei conti correnti, questo significa vitalità. È un lavoro che continuiamo, confermando anche il nostro impegno nel tessuto della città: siamo sponsor della squadra di basket Cuore Napoli impegnata in serie A2 e abbiamo accompagnato l’iniziativa film dei Jackal”.