Bruce Willis malato, soffre di demenza frontotemporale: “Non c’è cura”

24
in foto Bruce Willis

(Adnkronos) – L’attore Bruce Willis soffre di demenza frontotemporale. Lo ha annunciato la sua famiglia sui social. Nella primavera del 2022 gli è stata diagnosticata l’afasia, che causa difficoltà nel parlare, uno dei sintomi della patologia che ha colpito il 67enne. 

“La demenza frontotemporale è una malattia crudele di cui molti di noi non hanno mai sentito parlare e che può colpire chiunque” scrive la famiglia, dicendosi sollevata solo per il fatto che almeno “ora abbiamo una diagnosi chiara”. “Per le persone sotto i 60 anni, è la forma più comune di demenza e poiché ottenere la diagnosi può richiedere anni, è probabilmente molto più diffusa di quanto sappiamo. Oggi non ci sono cure per la malattia, una realtà che speriamo possa cambiare negli anni a venire. Con l’avanzare delle condizioni di Bruce, speriamo che l’attenzione dei media possa essere focalizzata sul far luce su questa malattia che necessita di molta più consapevolezza e ricerca”. 

“Bruce ha sempre trovato gioia nella vita e ha aiutato tutti quelli che conosce a fare lo stesso. Siamo stati così commossi dall’amore che avete condiviso per il nostro caro marito, padre e amico in questo momento difficile. La vostra compassione, comprensione e rispetto ci aiuteranno nel permettere a Bruce a vivere una vita il più piena possibile”.