Brucellosi, Sarro: Il Governo non protegge le bufale campane

79
in foto Carlo Sarro (ph. Imagoeconomica)

“Non c’è nessuna volontà di proteggere le bufale campane con un serie campagna di vaccinazione contro la brucellosi, di fatto gli interventi della Regione Campania si risolvono in una vera e propria deportazione delle bufale campane generando un improprio vantaggio di una concorrenza non evidentemente leale”.- Lo afferma il deputato di Forza Italia Carlo Sarro “Neppure gli interventi parlamentari sul governo, le inchieste giornalistiche e le pesantissime denunce degli allevatori di bufale del Casertano, di Confagricoltura Caserta e Copagri – aggiunge Sarro – sono bastate a fermare lo scempio delle migliaia di abbattimenti di capi sani e della chiusura di oltre cento aziende bufaline di Terra di lavoro”. “Bene hanno fatto dunque i sindaci del territorio – prosegue il deputato di FI- a sottoscrivere il documento firmato dalle associazioni degli allevatori per la legalità che denuncia questo scempio e invoca a gran voce l’intervento delle più alte istituzioni dello Stato”. Sarro annuncia una interrogazione al ministro “per verificare non solo la legittimità di quanto sta accadendo in Campania, ma anche per richiamare il governo agli impegni assunti a seguito del Question Time presentato e discusso lo scorso luglio”.