Brucia la Corsica, andati in fumo più di 2mila ettari

30

Ajaccio, 23 ott. (AdnKronos) – Più di duemila ettari di vegetazione sono stati bruciati dal violento incendio che da ieri interessa il nord-ovest della Corsica.

Alimentate dai forti venti, le fiamme si sono propagate dalle alture della città di Ville-di-Paraso, nella regione di Balagne, fino a raggiungere i villaggi di Costa, Occhiatana, Belgodere, Olmi-Cappella, danneggiando una casa e privando 122 famiglie dell’elettricità.

Più di 150 vigili del fuoco sono presenti nella zona per cercare di contenere gli incendi. Secondo il prefetto del dipartimento dell’Alta Corsica, Gerard Gavory, il fuoco è “ancora attivo” ma “non progredisce più” grazie anche all’arrivo delle piogge e a un drastico calo della temperatura.