Bruxelles finanzia i Blue Labs: idee hi-tech per la risorsa mare

45

Un budget di 1,7 milioni di euro per finanziare progetti di “Blue Labs”, laboratori innovativi per lo sviluppo di soluzioni da applicare al settore marittimo o all’ambiente marino. La Commissione europea apre un bando finanziato dal Feamp (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) con l’obiettivo di incentivare un nuovo modo di lavorare: nei blue labs giovani scienziati supportati da ricercatori, industria e stakeholder locali si mettono insieme per sviluppare progetti all’avanguardia che sostengono lo sviluppo di un’economia blu sostenibile, preservando le risorse marine e gli ecosistemi.

Il team di ricerca
Il team deve comprendere almeno una squadra di studenti postuniversitari (con diploma di almeno tre anni) e laureati recenti (che hanno terminato il corso negli ultimo 4 anni) e uno o più ricercatori e tutor con esperienza provenienti dal settore accademico, imprenditoriale o pubblico che guideranno il lavoro degli studenti. Le soluzioni sviluppate devono essere rivolte ai problemi o esigenze specifiche di uno o più bacini marittimi che circondano le coste europee (Mediterraneo, Atlantico, Mare del Nord, Mar Baltico, Mar Nero).

Beneficiari
Beneficiari del bando sono le organizzazioni no profit (private o pubbliche), autorità pubbliche (nazionali, regionali, locali), università, istituti di istruzione e formazione, centri di ricerca, imprese pubbliche o private, piccole, medie o grandi, federazioni e associazioni; gruppi di azione locale della pesca.

Contributo e scadenza
Le sovvenzioni possono coprire fino all’80 per cento dei costi ammissibili e saranno comprese fra 200mila e 500mila euro. Potranno essere finanziate 5-6 proposte di progetto. Per partecipare al bando c’è tempo fino al 31 maggio 2016.

SCARICA IL BANDO

Risorse complessive
1,7 milioni di euro

Contributi
Fino a 500mila euro

Cofinanziamento
Fino all’80% dei costi ammissibili

Beneficiari
Organizzazioni no profit
Autorità pubbliche
Università, istituti di istruzione e formazione
Centri di ricerca
Imprese pubbliche o private
Gruppi di azione locale della pesca

Scadenza
31 maggio 2016