Bruxelles: Isis infiltrato nello staff dell’aeroporto di Zaventem. Salah sarà estradato in Francia

70

Per quanto riguarda le indagini in Belgio, è emerso che nel personale dell’aeroporto di Zaventem ci sarebbero dei simpatizzanti dell’Isis nonché delle ‘spie’ inviate dallo Stato islamico mesi fa per testare la sicurezza dello scalo. L’accusa viene dalla polizia dell’ aeroporto, che ha scritto una lettera aperta alle autorità, secondo quanto riporta il sito online di Het Belang Van Limburg. Sarebbero almeno 50 i simpatizzanti Isis in servizio nello staff di Zaventem, secondo la polizia che ha “continuamente denunciato la mancanza di sicurezza, ma nessuno ha ascoltato”. Tali persone erano note perché erano andate in Siria, e ora lavorano alla gestione dei bagagli, alle pulizie e ai duty free, lamentano i servizi di sicurezza.

Intanto le autorità belghe hanno dato il via libera all’estradizione in Francia di Salah Abdeslam.

“Le autorità belghe e francesi discuteranno ora insieme e decideranno i passi successivi” per procedere all’estradizione, ha riferito la procura federale belga dopo aver annunciato il primo via libera al trasferimento. Nella dichiarazione della procura si specifica che Salah Abdeslam ha dato il “chiaro consenso” all’estradizione.

Un uomo di nazionalità libanese è in stato di fermo all’aeroporto di Fiumicino dopo essere stato bloccato per un normale controllo dalla Polizia di frontiera. L’uomo è risultato segnalato come appartenente ad una sospetta cellula terroristica. Sono in corso ulteriori indagini da parte della Polizia di frontiera per stabilire ulteriori dati sull’identità del passeggero. . Sono in corso ulteriori indagini da parte della Polizia di frontiera per stabilire ulteriori dati sull’identità del passeggero.

Casa Bianca, Belgio accetta assistenza Usa – Il Belgio ha accettato l’assistenza degli Stati Uniti dopo gli attacchi di Bruxelles. Lo ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Ben Rhodes.

Italia tra alleati Usa più stretti – Sul fronte della lotta all’Isis l’Italia è tra i più stretti alleati degli Stati Uniti, insieme con Germania, Gran Bretagna, Francia e altri paesi europei. Lo ha sottolineato il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Ben Rhodes a margine del vertice sulla sicurezza nucleare in corso a Washington, dove partecipano oltre 50 leader mondiali. Per l’Italia è atteso il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Per quanto riguarda le indagini in Belgio, è emerso che nel personale dell’aeroporto di Zaventem ci sarebbero dei simpatizzanti dell’Isis nonché delle ‘spie’ inviate dallo Stato islamico mesi fa per testare la sicurezza dello scalo. L’accusa viene dalla polizia dell’ aeroporto, che ha scritto una lettera aperta alle autorità, secondo quanto riporta il sito online di Het Belang Van Limburg. Sarebbero almeno 50 i simpatizzanti Isis in servizio nello staff di Zaventem, secondo la polizia che ha “continuamente denunciato la mancanza di sicurezza, ma nessuno ha ascoltato”. Tali persone erano note perché erano andate in Siria, e ora lavorano alla gestione dei bagagli, alle pulizie e ai duty free, lamentano i servizi di sicurezza.

Intanto le autorità belghe hanno dato il via libera all’estradizione in Francia di Salah Abdeslam.

“Le autorità belghe e francesi discuteranno ora insieme e decideranno i passi successivi” per procedere all’estradizione, ha riferito la procura federale belga dopo aver annunciato il primo via libera al trasferimento. Nella dichiarazione della procura si specifica che Salah Abdeslam ha dato il “chiaro consenso” all’estradizione.

Un uomo di nazionalità libanese è in stato di fermo all’aeroporto di Fiumicino dopo essere stato bloccato per un normale controllo dalla Polizia di frontiera. L’uomo è risultato segnalato come appartenente ad una sospetta cellula terroristica. Sono in corso ulteriori indagini da parte della Polizia di frontiera per stabilire ulteriori dati sull’identità del passeggero. . Sono in corso ulteriori indagini da parte della Polizia di frontiera per stabilire ulteriori dati sull’identità del passeggero.

Casa Bianca, Belgio accetta assistenza Usa – Il Belgio ha accettato l’assistenza degli Stati Uniti dopo gli attacchi di Bruxelles. Lo ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Ben Rhodes.

Italia tra alleati Usa più stretti – Sul fronte della lotta all’Isis l’Italia è tra i più stretti alleati degli Stati Uniti, insieme con Germania, Gran Bretagna, Francia e altri paesi europei. Lo ha sottolineato il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Ben Rhodes a margine del vertice sulla sicurezza nucleare in corso a Washington, dove partecipano oltre 50 leader mondiali. Per l’Italia è atteso il presidente del Consiglio Matteo Renzi.