Bulgari, festa per i 20 anni a Napoli: luminarie in regalo a via Filangieri e in piazza De Franchis a Barra

128
Via Filangieri a Napoli, si inaugurano le luminarie donate da Bulgari

Se da ieri sera si sono accese le luminarie, per le festività natalizie, in via Filangieri, a Napoli lo si deve a Bulgari, che ha festeggiato 20 anni di permanenza a Napoli regalando un Natale più “luminoso” a cittadini e turisti. Un’iniziativa realizzata attraverso la partecipazione a un bando comunale che si concreta nell’accensione delle luminarie sia in via Filangieri che in Piazza De Franchis a Barra, ovvero nel salotto buono di Napoli e in una zona periferica. L’iniziativa è stata fortemente sostenuta dall’associazione ”Le vie dell’eleganza” (di cui Bulgari, con Federico Apa, ha assunto la presidenza) organismo interno a Confesercenti Napoli. Alle 18.30, con tanto di esibizione della banda musicale dell’Arma dei Carabinieri, il taglio del nastro con la presenza di Tiziana Cuscunà, Direttore Generale Bulgari Italia, di Ciro Borriello, assessore ai beni comuni e all’urbanistica del Comune di Napoli, di Francesco De Giovanni, presidente Municipalità 1 e diVincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Interprovinciale (Napoli, Avellino e Caserta).«Confesercenti, grazie all’Associazione “Le vie dell’eleganza” – afferma Vincenzo Schiavo – ha affiancato Bulgari in questa iniziativa e grazie a questa azienda prestigiosa abbiamo la possibilità di partecipare ad un momento importante della città, il Natale, un periodo nel quale tutti tendiamo a fare qualcosa di bello e di buono per qualcun altro. Bulgari, che è una grande azienda italiana, ha premiato Napoli decidendo di illuminarla dopo averlo fatto in altre città. Ne siamo onorati e siamo felici di avere queste luminarie così raffinate per una strada già di per sé elegante. Questo è il modo concreto di aiutare e favorire il commercio e la città. Di certo oltre ai napoletani ci saranno tanti turisti che apprezzeranno queste luci di Natale. Mi sento di ringraziare – conclude il presidente di Confesercenti Interprovinciale – innanzitutto Bulgari, ma anche le altre aziende della zona, l’assessore Borriello, l’arma dei Carabinieri e il presidente di Municipalità De Giovanni».