Bulgaria, l’italia protagonista al Burgas International Film Fest di Sofia

44
in foto Pippo Mezzapesa, regista

C’è anche l’Italia al Burgas International Film Fest che prenderà il via a Sofia il 20 luglio e chiuderà i battenti il 27. “La giornata” (2017) e “Settanta” (2013) sono, infatti, i due film italiani del giovane regista pugliese Pippo Mezzapesa, che saranno presentati alla terza edizione del Festival. L’appuntamento – organizzato in collaborazione con l’ Istituto Italiano di Cultura di Sofia – richiama artisti da tutto il mondo e si concentra attorno al tema della tolleranza e dell’integrazione, presentati secondo la settima arte. “La giornata” è la storia di Paola Clemente, bracciante pugliese di quarantanove anni, che muore di fatica sotto il sole del 13 luglio del 2015. “Settanta” ci porta a Taranto, nel Rione Tamburi, il più vicino all’Ilva, il più inquinato d’Europa. Qui, all’ombra delle ciminiere, Enzo ‘Baffone’ e suo figlio Egidio decidono di “vendere il destino” a chi dal destino è stato tradito.