Bulgaria, Telepass si espande: ora sono 14 i Paesi europei coperti dal servizio

68

Telepass si espande in Bulgaria portando a 14 i Paesi europei coperti dal proprio servizio di telepedaggio dedicato ai mezzi pesanti. Lo riferisce la stessa azienda italiana che opera nel settore dei servizi per la mobilita’ in ambito urbano e extraurbano con un comunicato. Gia’ attivo in Italia, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Polonia (tratto Cracovia-Katowice dell’autostrada A4), Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia, Ungheria e Svizzera, il dispositivo interoperabile Telepass Sat (funziona tramite satellite) puo’ essere, infatti, utilizzato per il pagamento del pedaggio dei mezzi pesanti superiori a 3,5 tonnellate su 3.115 km di autostrade bulgare a partire da oggi, lunedi’ 22 marzo. “Con il dispositivo Sat oggi Telepass e’ in grado di offrire il miglior servizio di pagamento elettronico del pedaggio in Europa nel segmento dei mezzi pesanti sia in termini di qualita’ offerta che di copertura geografica; dopo Polonia e Ungheria, continua l’espansione verso est e l’obiettivo nei prossimi mesi sara’ elevare ancora di piu’ i nostri standard ed estendere la nostra presenza all’intera area dell’Unione europea”, ha dichiarato Francesco Maria Cenci, head of toll unit di Telepass.