Bus precipitato a Capri e morte del conducente: in sei sotto accusa

57

Sei indagati per il decesso di Emanuele Melillo, l’autista 32enne morto il 22 luglio 2021 nel grave incidente stradale avvenuto a Capri, nella strada che porta a Marina Grande, nel quale ci sono stati anche 23 feriti. Si tratta di quattro funzionari responsabili dei dipartimenti viabilità della Città metropolitana di Napoli, dell’amministratore della società di trasporto caprese Atc e di un medico. Nei loro confronti vengono ipotizzati, a vario titolo, i reati di disastro colposo, omicidio stradale e lesioni stradali multiple. Il prossimo 24 febbraio verra conferito l’incarico a un consulente della procura di Napoli e così si potrà dare inizio all’incidente probatorio, con accertamenti irripetibili sul bus prelevato grazie a una potente gru dal luogo dell’incidente e sinora custodito in un capannone industriale.