Busitalia si rinnova: da oggi 24 nuovi mezzi per la flotta di Salerno

90

Ventiquattro autobus destinati a migliorare gli standard qualitativi del servizio su gomma nel territorio salernitano rinnovano, da oggi, la flotta diBusitalia Campania. L’inserimento dei 24 mezzi rappresenta una delle tappe del processo di rinnovamento che Busitalia Campania, costituita a gennaio 2017, ha attivato già nei primi mesi di operatività sul territorio salernitano. Alla presentazione, oggi in Piazza della Concordia, a Salerno, sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, il presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, il sindaco, Vincenzo Napoli, l’amministratore delegato di Busitalia, Stefano Rossi, il presidente Busitalia Campania, Sergio Paglicci e l’ad Antonio Barbarino. Secondo il presidente De Luca “il Csp era una delle migliori aziende della regione ma è stata devastata da cinque anni di gestione sgangherata del centrodestra. E’ stata risanata grazie ad una operazione intelligente, da un piano industriale serio guidato dal professore Raimondo Pasquino. Oggi è un’azienda sana rilevata da Busitalia. Questa mattina si comincia a rinnovare il parco dei veicoli”. ”La Regione – rimarca De Luca – partecipa a questo finanziamento con 2,8 milioni ed è una parte di un blocco di 650 pullman che la regione acquista: 50 li consegniamo, 300 sono già in gara, altri 250 partiranno con le gare a brevissimo. Si tratta di uno sforzo gigantesco per ammodernare il trasporto pubblico campano”. Una delle novità sarà, a partire dai primi di ottobre, la presenza delle guardie giurate a bordo degli autobus, che, oltre a rappresentare un deterrente verso possibili malintenzionati, provvedono al controllo dei biglietti. A tal proposito, il presidente De Luca spiega: “Abbiamo una proliferazione di atti di microdelinquenza e vandalismo che è diventato un problema serio”. ”Dunque, stiamo prendendo tutte le misure necessarie per contrastare la microdelinquenza. Abbiamo fatto un accordo, come regione Campania, per consentire agevolazioni alle forze dell’ordine quando, anche in borghese, segnalano la propria presenza all’autista in maniera tale da contribuire a difendere la sicurezza delle persone sugli autobus”.