Butera: “Comprare una bimba è un crimine, anche se sei Montanelli”

23

Palermo, 17 giu. (Adnkronos) – “Nel ruolo di Presidente della Comunità Internazionale, esprimo profonda amarezza per quanto in questi giorni si sta rileggendo ed riascoltando a proposito delle dichiarazioni rilasciate, anni fa, dal giornalista Indro Montanelli. Comprare una bambina di 12 anni è renderla tua moglie è un crimine, anche se sei Montanelli”. Lo afferma Giorgia Butera, Presidente di Mete onlus. “Piuttosto che legittimare la crudeltà di certe affermazioni, accompagnate da uno sconvolgente autocompiacento, ciò che dovrebbe avvenire è una condanna unanime, solo in questo modo si restituirebbe dignità alle milioni di bambine rese schiave sessuali in seguito ai matrimoni precoci – dice -Tanto si è fatto in questi anni in termini di sensibilizzazione, attuazione buone pratiche e dialogo istituzionale affinché si intervenisse giuridicamente”.