Edoardo Cosenza e Mariafelicia De Laurentis vincono il Premio Artis Suavitas 2020

523
In foto Edoardo Cosenza, presidente dell'Ordine Ingegneri di Napoli

La cerimonia di consegna a Nola il 5 febbraio

In foto Mariafelicia De Laurentis

Il Comitato scientifico del Premio Artis Suavitas 2020 ha reso noti i nomi delle cinque personalità che mercoledì 5 febbraio, alle ore 18, saranno premiate a Nola, nella Sala Vaccaro del Museo Storico Archeologico, nel corso della cerimonia organizzata dall’Associazione “Artis Suavitas”, presieduta da Antonio Larizza, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, della Regione Campania, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, del Comune di Nola e del Museo Storico Archeologico di Nola. La cerimonia di premiazione sarà presentata da Veronica Maya, nota conduttrice televisiva. Eccoli: Antonio Nocera, pittore e scultore; Edoardo Cosenza, ordinario di Tecnica delle Costruzioni dell’Università Federico II, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli; Gianluigi Nuzzi, giornalista investigativo; Giuseppe Picone, coreografo, primo italiano ad essere ospite al concerto di Capodanno dell’Opera di Vienna, dal 2016 direttore, coreografo ed eoile del Balletto del San Carlo; Mariafelicia De Laurentis, docente di Astronomia e Astrofisica per chiamata diretta nel 2018 presso la Federico II, tra le protagoniste della ricerca che ha portato alla prima immagine di un buco nero. Il Comitato Scientifico ha riservato tre menzioni speciali “per il talento e la non comune capacità di innovazione nei propri ambiti di riferimento” a Alessandro Marinella, brand manager di “E. Marinella”; Edoardo Sylos Labini, attore, autore, regista ed editore di Identità Cultura; Giacomo Garau, imprenditore settore Food e Patron di “Olio & Basilico”. Sarà inoltre premiato il laureato più meritevole nel corso dell’Anno Accademico di riferimento il quale, grazie al prezioso supporto dell’Imprenditrice Assunta Pacifico, titolare del ristorante ‘A Figlia d”o Marenaro, riceverà una Borsa di Studio per accedere ad un Master di Secondo Livello presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.

Il Comitato scientifico

Il Comitato Scientifico è composto da tre illustri docenti dell’Università Federico II: Michelangelo Russo (presidente), Direttore del dipartimento di Architettura e professore di Urbanistica; Andrea Prota, professore di Tecnica delle Costruzioni; Mario Rosario Losasso, professore di Tecnologia dell’Architettura.
“Il Premio – dichiara Larizza – è un riconoscimento destinato a coloro che hanno contribuito in Italia ed all’estero alla diffusione della cultura e del sapere in diversi ambiti. Un premio che il Comitato Scientifico ha destinato a personalità che con il loro impegno hanno contribuito a far conoscere la nostra nazione, valorizzandone il patrimonio artistico, culturale, economico ed umano oltre che civile e democratico”.

La scultura

La scultura del Premio “Artis Suavitas”, realizzata dall’artista Cettina Prezioso, in collaborazione con Anna Napolitano, rappresenta un aviatore che tiene le redini di un libro volante, che esplora un nuovo mondo attraverso la cultura ed il sapere, oltrepassando ogni invalicabile confine. Cettina Prezioso e Anna Napolitano, con l’Associazione “Le Ali della Vita”, hanno fondato il laboratorio artistico “InCarti” dove compongono opere e lavori in cartapesta, una esperienza unica che stanno portando anche nelle scuole, per promuovere i temi della sostenibilità ambientale e della salvaguardia della vita.
Obiettivi dell’Associazione “Artis Suavitas”: Il ripensamento delle città in un orizzonte europeo si consolida attraverso la promozione di iniziative di particolare impegno e risalto, in grado di valorizzare le principali forme di Arte, quali la Pittura, la Scultura, l’Architettura, la Letteratura, la Musica, la Danza, il Teatro, il Cinema, la Fotografia, il Fumetto, con l’obiettivo dichiarato di favorire soprattutto il pensiero creativo delle giovani generazioni, offrendo forme di condivisione, confronto e arricchimento e consolidando la rete di collaborazione con tutte le Istituzioni.

Il presidente

Oltre ad essere un apprezzato legale, Antonio Larizza ha una innata vocazione per l’arte, in tutte le sue forme e le sue espressioni. Vive ad Avella, dove ha presieduto per nove anni (tre mandati consecutivi) la Fondazione di partecipazione pubblica “Avella Città d’Arte”. Ha partecipato come relatore a svariati convegni e seminari, incontri sulla valorizzazione territoriale, sulla promozione, sulla difesa e tutela ambientale, sulla rigenerazione urbana, sulle politiche per il turismo e sulla cultura, confrontandosi nei dibattiti con personalità quali Vittorio Sgarbi, Luciano Garofalo (ex generale dei Ris di Parma), Paolo Giulierini (direttore del Mann), il cardinale Crescenzio Sepe (arcivescovo di Napoli), Federico Bisceglie (procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord), Mauro Giancaspro (scrittore ed ex direttore della Biblioteca Nazionale di Napoli), Dario Franceschini (ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo). Attualmente è componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione “Sistema Irpinia”, costituita dalla Provincia di Avellino con l’obiettivo di rilanciare la nuova identità del territorio irpino, attraverso il potenziamento della rete di infrastrutture, materiali e immateriali, per lo sviluppo socio-economico e la competitività territoriale.