Calcio, Mourinho cerca alibi: Napoli ha vinto senza meritare e c’era quello che si tuffa sempre

36

“Provo un sentimento di ingiustizia, il Napoli ha vinto senza meritare. La prestazione è stata sufficiente per non perdere la partita ma io volevo vincerla nello stesso modo in cui l’hanno vinta loro, con un paio di tiri in porta. La partita è stata equilibrata, abbiamo controllato. Siamo rimasti in difficoltà dopo i tanti gialli”. Lo ha detto l’allenatore della Roma, Josè Mourinho , dopo la sconfitta dei capitolini, per 1-0, contro il Napoli. “Abbiamo diversi giocatori stanchi e poche alternative in panchina – ha spiegato a Dazn il tecnico giallorosso -. Karsdorp ha dovuto giocare titolare a sorpresa, non era in condizione di fare 90 minuti. Anche Spinazzola era in difficoltà. Pellegrini mi ha chiesto il cambio per un fastidio al flessore e non ho potuto sostituirlo”. Mourinho ha poi ammesso: “Mi aspettavo di più. Ma abbiamo avuto anche noi situazioni di uno contro uno come quella di Osimhen. I giocatori fanno la differenza. Nel secondo tempo abbiamo abbassato il baricentro per stanchezza”.
Sull’arbitro, Mourinho ha tagliato corto: “Irrati è uno equilibrato e serio. Ci sono delle cose che non mi sono piaciute e le ho dette a lui. Con lui si può parlare, non voglio essere critico”. L’allenatore non ha risparmiato infine una stoccata a Lozano (“quello che si tuffa sempre”) e ha promosso i suoi: “La partita è stata buona per le nostre potenzialità. Avevamo 4 giocatori della Primavera in panchina, Vina si è dovuto adattare a destra, ci sono diversi infortuni. Sono comunque contento, anche se non mi piace andare a casa con una sconfitta”.