Calcio, Napoli in festa: squadra accolta da 15mila tifosi

197

Una giornata di riposo. Poi si riprende il cammino. Il Napoli cerca di recuperare le forze, mentre l’eco dei festeggiamenti in città tarda a spegnersi. E’ stata una nottata da ultimo dell’anno, da Carnevale di Rio per Napoli. I tifosi azzurri, dopo essersi riversati in strada e aver “occupato”‘ il lungomare Caracciolo, Piazza del Plebiscito e tutti i luoghi simbolo della città, si sono poi riversati a Capodichino, in attesa dell’arrivo della squadra. Si calcola che almeno 15 mila persone abbiano stretto d’assedio lo scalo aeroportuale fino a quando – erano circa le 3:00 della notte – l’aereo proveniente da Caselle ha riportato la squadra a Napoli. Le forze dell’ordine avevano predisposto in tutta fretta un servizio di controllo per cercare di tenere a freno l’entusiasmo della gente, ma c’è stato poco da fare. L’autobus del Napoli, che doveva accompagnare la comitiva a Castel Volturno per il rompete le righe, è stato costretto ad attraversare due ali di folla impazzita di gioia. Il pullmann ha impiegato un’ora e un quarto per percorrere le poche centinaia di metri che separano lo scalo internazionale di Capodichino dall’imbocco della tangenziale che conduce fino a Castel Volturno. I calciatori azzurri, però, non sono parsi per nulla infastiditi dalla situazione e anzi, nonostante lo stress e la stanchezza accumulati, hanno festeggiato assieme ai tifosi, all’interno dell’autobus, accompagnando con cori e salti di gioia quanto stava accadendo sulla strada. L’autobus del Napoli ha raggiunto Castel Volturno intorno alle 5 del mattino. Anche davanti al Centro Tecnico, nonostante fosse ormai l’alba, c’erano ad attendere la squadra alcune centinaia di tifosi che hanno accolto la squadra con un’ovazione accompagnata da cori da stadio. Solo alle prime luci del mattino la squadra ha potuto andare a dormire. Si trattera’ di un riposo di sole 24 ore. Domani si riprendono gli allenamenti in vista della trasferta di Firenze con un sogno nel cuore.