Caldo, allarme dei medici di famiglia di Napoli: ospedali in allerta

161

“Se di questi tempi siamo abituati a sopportare l’aumento delle temperature, quello che si sta verificando va oltre ogni aspettativa e la previsione di una nuova impennata della colonnina di mercurio ci spinge a chiedere grande attenzione ai nostri assistiti”. A mettere in guardia dal caldo africano di queste, ma soprattutto delle prossime settimane, sono i medici della sezione di Napoli della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg). I camici bianchi della Fimmg stanno raccogliendo “notizie preoccupanti” in arrivo dai 1.200 studi sparsi su tutto il territorio della città metropolitana, con moltissime chiamate in arrivo da cittadini in difficoltà. “Ancora una volta i soggetti maggiormente a rischio sono gli anziani – spiegano Luigi Sparano e Corrado Calamaro, rispettivamente segretario provinciale e segretario amministrativo Fimmg Napoli – ma a quanto pare le temperature fuori scala stanno mettendo in crisi anche pazienti non troppo in là con gli anni. Il nostro appello, comunque, è indirizzato soprattutto alle persone sole e con patologie croniche, che le rendono più fragili. Nei nostri studi – concludono i medici – sono sempre più i casi di malori collegati a caldo e questo ci fa presumere, soprattutto se le temperature dovessero aumentare ancora, che presto anche i pronto soccorso saranno messi sotto pressione”.